sei in Home > Mistero > News > Dettaglio News
14 Aprile 2013 MISTERO
http://www.bolledimagadino.com
SCOPERTO DOVE VANNO D'INVERNO LE "NOSTRE" RONDINI..IN NIGERIA !
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 2 min. circa

Dalla fine di marzo ce ne sono ogni giorno di più: il ritorno delle rondini è ora in pieno corso. Dove trascorrono l'inverno era finora sconosciuto, ma questo mistero è stato decifrato grazie ai ricercatori della Stazione ornitologica svizzera e della Fondazione Bolle di Magadino. Con la preziosa collaborazione delle rondini che vivono sul Piano di Magadino.

Sempach e Magadino.- Pesano circa 20 grammi le rondini leggiadre che ritornano di nuovo da noi in queste settimane. Nel loro viaggio di ritorno a casa hanno attraversato il Sahara e il Mediterraneo. Finora non si sapeva dove passavano l'inverno. Grazie a una nuova tecnologia, le ricercatrici e i ricercatori della Stazione ornitologica svizzera in collaborazione con gli ornitologi della Fondazione Bolle di Magadino, hanno potuto svelare il segreto. Il progetto di ricerca si è svolto in Ticino sul Piano di Magadino e nei parchi piemontesi del Lago Maggiore, grazie a un progetto di collaborazione Interreg (cooperazione transfrontaliera).

Gioiellino della tecnica: Geolocalizzatori

Presso la Stazione ornitologica di Sempach, in collaborazione con la Scuola tecnica superiore di Berna, è stato sviluppato e miniaturizzato un "geolocalizzatore". Questo gioiellino di soli 0.6 g registra ogni giorno il momento dell'alba e quello del tramonto. Da ciò potrà essere calcolata in seguito la rispettiva posizione dell'uccello in quella data. Il piccolo apparecchio è alloggiato tra le piume dorsali delle rondini e non le ostacola nel volo. Per ottenere i dati registrati è necessario che le rondini siano ricatturate una seconda volta al loro ritorno, la primavera successiva.

Destinazione preferita: Nigeria

Negli ultimi due anni sul Piano di Magadino in Ticino, sono stati applicati questi registratori di dati spaziali su centinaia di rondini. "L'analisi preliminare mostra che quasi tutti gli uccelli trascorrono l'inverno nei pressi del Golfo di Guinea" afferma Chiara Scandolara, la responsabile del progetto Rondine.

"Grazie a questa tecnica, questa primavera ci auguriamo di ottenere risultati ancora più precisi."

Scoprire i luoghi di riposo e di svernamento è un primo passo importante per migliorare le condizioni di vita degli uccelli migratori durante i mesi invernali. Chiara Scandolara: "Per la Rondine la Nigeria è particolarmente importante. Lì esiste un dormitorio enorme dove anche le rondini svizzere, insieme a milioni di altri individui, trascorrono le notti invernali".

Lo studio delle rondini e delle loro abitudini di vita è stato possibile grazie alla preziosa collaborazione di 40 aziende agricole, scuderie e privati, che ogni anno aspettano e curano i loro preziosi ospiti e che hanno autorizzato, sotto stretto controllo, i ricercatori a spiarne e seguirne la vita.

TAG: Mistero

Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >