sei in Home > Mistero > Libri > Dettaglio Libri
MISTERO
Archeologia proibita
Autore: Michael A. Cremo, Richard L. Thompson
Editore: Newton e Compton
Collana: Volti della storia

Prezzo: 14,90 Euro
Dati: 350 p.
Anno: 2002

TAG: Saggi, Misteri,
Descrizione:

Le origini dell'uomo moderno sono davvero così recenti? La teoria dell'evoluzione è così scientificamente documentata e inattaccabile? Una recente interpretazione archeologica condotta da due ricercatori dimostrerebbe infatti il contrario. Secondo Michael A. Cremo e Richard L. Thompson, a dispetto delle più consolidate teorie scientifiche a riguardo, le origini dell'uomo moderno non risalirebbero a 100.000 anni fa, ma a ben tre milioni di anni fa. I siti archeologici che producono tali evidenze, non solo sotto forma di reperti paleontologici, ma anche di manufatti, vengono dettagliatamente descritti e interpretati in questo saggio affascinante e provocatorio. L'intento divulgativo di questo studio non smorza tuttavia i toni di accusa contro il mondo scientifico, che secondo gli autori avrebbe ignorato e occultato le prove più scomode, con l'obiettivo di mantenere saldo lo "status quo" della teoria evolutiva. Ciò che emerge è che con ogni probabilità non è esistita un'evoluzione del genere umano dall'Australopiteco all'Homo Sapiens, ma che al contrario uomini e ominidi abbiano da sempre coesistito sulla terra e che quindi la teoria evoluzionista della vita sul nostro pianeta, su cui si basano le odierne scienze naturali, non abbia alcun fondamento certo.



Commenti:

Un libro che dev´essere letto assolutamente, soprattutto da coloro i quali si interessano agli oggetti fuori tempo. Oltre 8 anni di studio, hanno dato origine, grazie alla collaborazione di M. Cremo e R. Thompson, ad un testo ´base´ che amplia gli orizzonti dell´archeologia ufficiale, dimostrando quanti errori ed omissioni abbiano falsato l´idea che noi abbiamo del lontano passato dell´umanità. Questo testo ci porta alla scoperta dei siti archeologici più importanti, sparsi sui cinque continenti. Da non perdere!

GIx - info.assistenza@gmail.com

E solo una farsa, è vero che alla catena evolutiva manca un anello ma questo libro cerca di annullare la teoria di darwin avvicinandosi a quella del creazionismo, l'evoluzione si fonda su fatti scientifici non certo su quello che pensa una persona o due o tre o 3mln, i fatti si possono dimostrare e l'uomo discende geneticamente dalle proscimmie.

Alex - kusanagi2005@libero.it

Per prima cosa l'uomo non discende dalle proscimmie secondo la teoria evoluzionistica ma da un antenato comine ai primati. Secondo che spiegazioni ci sono per impronte umanoidi vecchie di 4 milioni rinvenute a Lateoli, che non sono di Australopitechi, in quanto questi ultimi hanno secondo le ricostruzioni un impronta di tipo scimmiesco. Se sei in grado di spiegarmi questo allora hai ragione....

claudio - clgas1@libero.it

EHI ragazzi, gli argomenti affrontati dai vari autori di archeo-misteriosa divenuti famosi in questi ultimi anni, sono già stati abbondantemente trattati nei libri di Peter Kolosimo (anni 70!) di cui ho quasi tutti i libri. Di seguito alcuni titoli: Terra senza tempo - Non è terrestre - Astronavi sulla preistoria - Pianta sconosciuto ecc... ciao

SANDRO - sanciam@tin.it

Per chi pensa (ancora) che proveniamo dalle scimmie, gli consiglio di approfondire come fanno a calcolare i tempi geologici, che mi viene da ridere.... Ho trovato una tabella delle date calcoltare da un geologo che si interessa appunto di stratigrafia. Lo sapete quale è il bello? Che analisi sugli stessi strati danno risultati completamente differenti che spaziano da 4 milioni di anni a 220 milioni! Basta prendere quello più comodo ed è fatta. Complimenti. Tempo fa ho fatto una domanda agli esperti su come fanno a calcolare le età dei dinosauri nel deserto del Gobi, visto che sono in superficie. Mi hanno risposto che la mia domanda era generica, perchè dovevo dire quale dinosauro i interessava. Furbi no!?


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >