sei in Home > Paleontologia > News > Dettaglio News
28 Novembre 2010 PALEONTOLOGIA
H. Zain Global Arab Network
SCOPERTE TOMBE RISALENTI AL QUINTO MILLENNIO A.C. IN SIRIA
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 1 min. circa

Scoperte numerose tombe risalenti al quinto millennio aC, sia dell'età della pietra, sia del rame (l'Eneolitico), rinvenuti in numerosi siti, in Siria meridionale, come Ein Zakkar, Tsil, al-Bakkar e Jibilieh al ovest di Daraa, in aggiunta ad al-Maysara, sud-est Daraa.

Molte di queste tombe hanno l'aspetto di Dolmen.

Il dolmen significa "tavola di pietra" o "cimitero santo". Esso rappresenta l'inizio di arte architettonica che l'uomo usato per la sepoltura circa 5/6000 anni fa.

L' Archeologo Yasser Abu Noktah ha detto che i dolmen scoperti a al-Maysara questa primavera consistono in tetti con lastre di pietra enormi, su cui sono scolpiti i disegni di animali, aggiungendo che un certo numero di strumenti di pietra e di selce sono stati anche rinvenuti nel sito.

Il sito di Al-Maysara è uno dei più importanti siti siriani che risalgono al Neolitico tra i 7.000 ei 4.500 aC.

Abu Noktah ha aggiunto che le spedizioni archeologiche hanno portato alla luce tombe con dolmen diversi a nord-ovest della città di Enkhil.

" Altre tombe/Dolmen sono stati rinvenuti a nord-ovest della città di Nawa, dove sono stati costruiti un gran numero di cimiteri Neolitico", ha detto Abu Noktah.

Abu Noktah ha detto che le tombe che sono state scoperte a ovest di Tsil Village sono costituiti da due filari di pietre irregolari.

Nella prossima fase gli studi si concentreranno per capire ed identificare il cibo, i riti di sepoltura e gli strumenti utilizzati dall'uomo nel corso di questi secoli.

TAG: Neolitico

Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >