sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
9 Novembre 2010 ARCHEOLOGIA
RODOLFO C. ESTIMO JR. | ARAB NEWS Arab News
RITROVATA IN ARABIA SAUDITA LA PRIMA ISCRIZIONE GEROGLIFICA DI RAMSES III
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 2 min. circa

La Commissione saudita per il Turismo e delle Antichità (SCTA) ha annunciato che gli archeologi sauditi hanno scoperto domenica scorsa, un'antica iscrizione geroglifica che cita un faraone egizio su una roccia vicino l'oasi antica di Tayma, provincia di Tabuk. La scoperta, a circa 400 km a nord da Medina e a nord-est degli antichi Nabatei, segna la prima iscrizione confermata di geroglifici scoperti in Arabia Saudita.

L'iscrizione è del re Ramses III, uno dei re che han governarono l'antico Egitto dal 1192 al 1160 a.c.", ha detto SCTA Vice President per le Antichità e dei Musei di Ali Ibrahim Al-Ghabban in una conferenza stampa di Domenica presso la Commissione il Museo Nazionale.

I ricercatori hanno postulato che Tayma era su una rotta terrestre importante tra la costa occidentale d'Arabia e la valle del Nilo. Recenti scoperte nel sito han dimostrato che Tayma fu abitato fin dall'età del bronzo (2000 aC). La via del commercio è stato usato per secoli dalle carovane per il trasporto di merci, come l'incenso, rame, oro e argento.

Il percorso terrestre collegava la valle del Nilo, Port Qulzum, la città di Suez, e poi andava verso il mare vicino al porto di Abu Zenima, nel Golfo di Suez, dove gli archeologi hanno trovato un tempio dedicato al re Ramses III, attraverso la Penisola del Sinai, dove hanno trovato anche diverse iscrizioni simile a quella trovata in Tayma ", ha detto Al-Ghabban.

Il percorso terrestre attraversava anche Aqaba, in Giordania, dove iscrizioni simili sono stati scoperti.

Il ritrovamento avviene in un momento in cui l'Arabia Saudita è al lavoro per attuare una politica di promozione del paese, spesso ignorato per i siti storici, soprattutto riguardanti il suo periodo pre-islamico.

Tayma è citato negli antichi testi assiri che risale al 8 ° secolo aC e di cui molte volte nella Bibbia ebraica. Il Re babilonese Nabonedo ha trascorso 10 anni in Tayma. Il suo complesso reale è attualmente in fase di scavo. L'anno scorso un frammento di un testo cuneiforme che citano Nabonedo fu scoperto lì.


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >