sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
23 Giugno 2010 ARCHEOLOGIA
Ansa
Scoperte immagini più antiche di apostoli
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 1 min. circa

"Sono le più antiche immagini degli apostoli e risalgono alla fine del IV Secolo". Così Fabrizio Visconti, sovrintendente ai lavori archeologici delle catacombe di Santa Tecla a Roma ha annunciato la scoperta delle icone di Pietro, Paolo, Andrea e Giovanni, le prime raffigurazioni del volto dei quattro apostoli. La scoperta è stata rivelata oggi dopo due anni di ricerche anche se nel giugno scorso l'Osservatore Romano anticipò il ritrovamento della prima icona di San Paolo.

Le quattro icone sono situate nelle catacombe di Santa Tecla a circa mezzo chilometro dalla basilica di San Paolo fuori le mura. Le immagini sono sul soffitto di un cubicolo fatto edificare da una nobildonna del tardo Impero romano che commissionò la decorazione della tomba basandosi prettamente su temi biblici. "La scoperta dimostra l'introduzione e la diffusione del culto degli apostoli nelle origini del Cristianesimo", ha spiegato Barbara Mazzei, direttrice del restauro del cubicolo, avvenuto con una sofisticata e pressoché inedita tecnologia laser tesa a discrostare lo strato di calcare che ricopriva gli affreschi.

Le raffigurazioni degli apostoli risalirebbero alla fine del IV secolo. "Per Andrea e Giovanni si tratta delle più antiche rappresentazioni" in assoluto, mentre immagini dell'apostolo Pietro "si hanno già alla metà del IV secolo, ma mai da solo, in un'icona", ha sottolineato Visconti. Particolare curioso, il cubicolo degli apostoli e l'intera struttura delle catacombe sono situate sotto un palazzo risalente agli anni '50 la cui costruzione pero' fortunatamente non danneggiò i reperti archeologici.


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >