sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
7 Marzo 2010 ARCHEOLOGIA
La redazione di La Porta del Tempo
NUOVE IPOTESI SUI ROTOLI DEL MAR MORTO
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 2 min. circa

Una parte dei Rotoli del Mar Morto andrà in mostra questa settimana al Museo della Scienza, con intriganti, teorie contrastanti circa solo chi li ha scritti.

Già nel 1947, un pastore beduino era alla ricerca di una capra perso tra le colline del Mar Morto. Gettò un sasso in una grotta, forse per spaventare fuori un animale, e udì il rumore di rottura della ceramica. Quando entrò nella grotta, ha trovato 10 vasi in ceramica e un tesoro - una collezione di antichi manoscritti ebraici risalenti al tempo di Gesù.

Almeno, è così che la storia continua. Quando si tratta di Rotoli del Mar Morto, c'è più mistero che certezze.

"La grande questione circa le pergamene è: chi li ha scritti? E non vi è ancora nessuna risposta", ha detto Mike Day, vice presidente senior presso il Museo della Scienza del Minnesota, dove una grande mostra sui Rotoli del Mar Morto si apre questa settimana. Incorporando nuovi reperti archeologici e gli studi recenti, la mostra è la prima a presentare due teorie contrastanti: Se le pergamene scritte e raccolte da un gruppo ultra-religiosi ebrei che vivono nel deserto? O erano i manoscritti di contrabbando di Gerusalemme alla vigilia dell'invasione romana nel 70 dC e nascosto in custodia nel deserto?

"Potremmo semplicemente dire da un lato e di creare una storia stretto poco che ha creato i rotoli, ma che non sarebbe raccontare la scienza, " ha dichiarato Ed Fleming, curatore del museo di archeologia, che ha lavorato con altri agenti e le autorità israeliane per la progettazione la mostra.

E 'la 10a volta negli ultimi dieci anni che Israele li presta ad un museo americano.

Anche senza il vivace dibattito sulle loro origini, i rotoli hanno un fascino enorme. Essi includono le copie più antichi della Bibbia ebraica, ciò che i cristiani chiamano l'Antico Testamento. Alcuni hanno chiamato la loro scoperta il più importante ritrovamento archeologico del 20 ° secolo.

Durante i prossimi sette mesi, "Rotoli del Mar Morto: Words That Changed the World", verrà visualizzato 15 frammenti di scorrimento in prestito dal israeliano Antiquities Authority, insieme a decine di manufatti antichi - molti esposti al pubblico per la prima volta


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >