sei in Home > Paleontologia > News > Dettaglio News
8 Agosto 2005 PALEONTOLOGIA
cellpress.com
IL DNA TRACCIA L´EVOLUZIONE DELLA TIGRE DAI DENTI DI SCIABOLA E DEL GATTO-GHEPARDO AMERICANO
tempo di lettura previsto 2 min. circa

Svolgendo analisi sequenziali di antico DNA, un team di ricercatori ha ottenuto dati che aiutano a chiarire la nostra visione delle relazioni evoluzionistiche condivise dai grandi gatti predatori che una volta popolarono la preistoria del Nuovo Mondo.

Lo studio è riportato nel numero del 9 agosto di Current Biology da Ross Barnett dell´Università di Oxford e da un gruppo di ricercatori da Inghilterra, Canada, Stati Uniti, Svezia e Australia.

Verso la fine dell´ultima Era Glaciale, attorno a 13, 000 anni or sono, l´America del Nord e del Sud era sede di una varietà di grandi felini, come la tigre dai denti di sciabola (Smilodon - foto a sinistra- e Homotherium - foto sotto -) e di altre specie ora estinte conosciute come il gatto leone americano (Panthera atrox) ed il gatto- ghepardo (Miracinonyx trumani). Di questi grandi gatti, solo il puma (Puma concolor) ed il giaguaro (Panthera onca) sopravvivono oggi in America.

La storia evoluzionistica dei grandi felini americani estinti è stata studiata con attenzione dai paleontologi, ma è stato difficile determinare le esatte relazioni tra alcuni dei gruppi. Nello studio riportato questa settimana, i ricercatori hanno creato un albero genealogico aggiornato per i grandi gatti americani estinti, paragonando l´antico DNA estratto dalle ossa preservate di due tigri dai denti di sciabola (uno specimen di Smilodon dalla Patagonia ed uno specimen di Homotherium dalla regione dello Yukon) e del gatto ghepardo americano (uno specimen di Miracinonyx dallo stato del Wyoming) con DNA dei moderni felidi (famiglia dei gatti) e specie carnivore. La analisi mostrano che la tigre con i denti di sciabola apparteneva ad un gruppo laterale dei gatti moderni ovvero, che si separarono presto dagli antenati dei moderni gatti e che non sono strettamente imparentati ad ogni specie di felide vivente.

L´albero filogenetico derivato dai nuovi dati mostra anche che il gatto-ghepardo americano è geneticamente molto più strettamente imparentato al puma, piuttosto che al vero ghepardo africano (Acinonyx jubatus). Il Miracinonyx ed il vero ghepardo Acinonyx mostrano rimarchevoli somiglianze morfologiche, inclusi arti allungati e narici allargate, ma i dati genetici indicano che questa somiglianza sia nei fatti un esempio meraviglioso di parallelismo evoluzionistico, lo sviluppo di simili elementi fisici essendo la risposta a simili pressioni ecologiche. Alla luce dei nuovi dati dal DNA e fossili da altri studi, sembra probabile che gli antenati simili a puma che migrarono al Nuovo Mondo potrebbero avere dato luogo alla formazione del Miracinonyx, e dell´antenato del Puma e pochi milioni di anni or sono, al tempo in cui si ritiene che le praterie del Nord America abbiano iniziato la loro sua espansione.

TAG: DNA, Preistoria

Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >