sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
12 Marzo 2007 ARCHEOLOGIA
Kataweb
Scoperte terme imperiali alle porte di Roma
tempo di lettura previsto 1 min. circa

È la scoperta fatta in località Olivella, all´interno della Azienda agricola di Castel di Guido, alle porte di Roma, dalla Sovrintendenza archeologica della capitale su input investigativo della Guardia di finanza: erano state le Fiamme gialle di Fiumicino, nel settembre di due anni fa, seguendo le tracce di alcuni tombaroli, ad arrivare per prime ad una fossa, scavata da ignoti, che lasciava intravvedere strutture murarie di epoca romana. Nell´estate scorsa, sono stati interamente scavati solo due dei sei ambienti individuati, il "frigidarium" e il "calidarium", ma soltanto oggi ultimata la messa in sicurezza del sito si è dato l´annuncio ufficiale del ritrovamento in una conferenza stampa ospitata dal Museo nazionale romano: la ricchezza dei resti già emersi murature, marmi, mosaici autorizza gli addetti ai lavori a confidare in nuove, preziose "sorprese".

Gli scavi riprenderanno a luglio: la speranza, nemmeno tanto segreta, è che dopo la villa delle Colonnacce, localizzata nel ´76, e le terme dell´Olivella sia possibile "mettere le mani" anche su un´altra villa, terzo polo del borgo di Lorium, la "piccola Pompei", segnalata nella Tabula Peutingeriana, prima stazione di posta al XII miglio della via Aurelia e sede del palatium imperiale in cui Antonino Pio venne educato dai nonni, originari della zona.