sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
9 Aprile 2005 ARCHEOLOGIA
La redazione di La Porta del Tempo
Decifrata antica iscrizione di Dario
tempo di lettura previsto 1 min. circa

Gli archeologi sono riusciti a decifrare il testo di un´antica tavoletta di pietra recentemente trovata nel Boushehr, Iran orientale. La tavoletta appartiene a Dario il Grande, re degli Achemenidi.

Scavi nell´antico palazzo di Bardak–e Siah nel Boushehr, nella provincia meridionale del Boushehr, alla fine di marzo, hanno condotto alla scoperta di una tavoletta di pietra, con un testo scritto in Nuovo Babilonese ed un rilievo di Dario il Grande.

Gli esperti in antichi linguaggi sono riusciti a leggere e decifrare il testo, che è evidentemente solo una parte di un testo più lungo. Dice: "... io pongo... sulla sommità del portale..."

Secondo il direttore del team di scavo di Doroudgah-e Borazjan (dove è situato il palazzo), Ehsan Yaghmayi, l´iscrizione di pietra si trova attualmente alla base di una colonna. L´estremità iniziale e quella finale dell´iscrizione sono distrutte ed un´ampia parte del testo non è ancora stata scoperta; pertanto gli esperti hanno potuto lavorare su una sola riga scritta.

Il dr. Abdolmajid Rafi'i, esperto di antichi linguaggi, ha provato che il testo è in Nuovo Babilonese. L´unica frase recita: "... io pongo... sulla sommità del portale..."

Nell´era Achemenide, ogni tavoletta era solitamente iscritta non solo in Nuovo Babilonese, ma anche in Nuovo Elamita ed Antico Persiano, e pertanto, il team archeologico sta tentando di trovare il resto dell´incisione.

La scorsa settimana, il team ha trovato un´altra tavoletta, di calcare grigio. Misura 3 centimetri per 5, e riporta una sola parola. Gli esperti ritengono che appartenga anch´essa ad un testo più esteso. Rafi´i ha iniziato a lavorare per decifrare la nuova scoperta.


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >