sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
29 Marzo 2005 ARCHEOLOGIA
La redazione di La Porta del Tempo
Forum Novum, il mistero della tomba
tempo di lettura previsto 4 min. circa

Nell´ultima campagna di scavo, effettuata poco prima dell´inverno 2004, è stato raggiunto, a pochi passi dalla chiesa di Santa Maria in Vescovio, lo strato più basso dell´antica città di Forum Novum fin ora esplorato, quello risalente al periodo tardo repubblicano. I primi dati raccolti, che comunque in questi giorni sono al vaglio degli esperti, confermano la data del I secolo a. C..

Gli scavi nell´aerea che presumibilmente conservava i resti di Forum hanno preso il via intorno alla fine degli anni 70 e inizio anni 80 e vennero effettuati dalla Soprintendenza Archeologica del Lazio. L´opera di recupero ha portato alla luce una parte dell´antico centro cittadino, ovvero la basilica, un tempio, a seguire vennero alla luce una villa con vasca e l´anfiteatro.

Dal 1997 Forum Novum e Vescovio sono oggetto di un progetto di ricerche intrapreso dalla British School di Roma e l´ITABC Consiglio Nazionale delle Ricerche. Sono responsabili del progetto la dottoressa Helen Patterson (British School at Rome), Paul Roberts (The British Museum, London) e Giovanna Alvino (Soprintendenza Archeologica del Lazio) e successivamente si sono affiancati numerosi studiosi provenienti dalle università di Perugia e di Alicante, Spagna.

La nascita di Forum Novum si deve alla forte volontà del Senato romano che le assegnava il compito di divenire un polo amministrativo e commerciale della Sabina tiberina posta a nord di Cures. E non era possibile altrimenti poiché il vicus preesistente era favorito dal fatto di essere collegata ad entrambe le vie consolari, Salaria e Flaminia e, tramite il fiume Aia, al Tevere e quindi a Roma.

I resti di Forum che si trovano nei pressi della basilica sabina, che sono stati esplorati negli scorsi decenni, risalgono ad una città romana risalente alll´ultimo scorcio del I o ai primi decenni del I secolo d.C cioè all´età Augustea ( circa 30 a.C-10 d.C.).. La presenza di tombe romane (mausolea), che si trovavano esclusivamente ai bordi delle strade conducenti al centro della città, indicherebbe l´esistenza di almeno due strade principali. Con il I secolo d.C. Forum ottenne lo stato di municipium e lo storico romano Plinio il Vecchio lo incluse nella lista dei municipi romani di quel periodo.

La città continuò ad esistere durante l´intero periodo imperiale e un mercato, che permetteva lo scambio di merci provenienti da Roma, via Tevere, con le derrate alimentari prodotte dal contado e che andavano ad approvvigionare la Città Eterna, era ancora presente nel IV secolo. Durante questo periodo, sotto l´imperatore Diocleziano, il Passio Sancti Antimi, riporta il martirio di un certo Bassus ´ad mercatum populi in locum qui appelatur Forum Novum´ per aver rifiutato di offrire sacrifici agli dei pagani Bacco, Cerere e Liberio.

Lo studio delle epigrafi, rinvenute durante lo scavo, effettuato dal professor Giorgio Filippi, suggerisce che esistevano altri tempi dedicati a Venere e altri dei, un campus per l´addestramento dei soldati, diverse terme, fontane e un acquedotto per le terme; quest´ultimo, ed è solo un segno di ciò che poteva fare l´aristocrazia terriera di Forum Novum, venne costruito da un certo P.Faianus Plebius a sue spese.

Sempre dalle epigrafi, appare che la testimonianza più tarda associata alla frequentazione della città risalga ai secoli IV e V, quando probabilmente - come per altri centri romani del Lazio - la vita cittadina iniziò l´era del declino. Una serie di indagini recentemente condotte con il georadar ha rivelato la pianta di un anfiteatro che si trovava a sud-ovest del Forum. L´arena ovale misurava circa 40x60m e aveva 2 entrate principali e 6 secondarie. Una metà dell´anfiteatro si trova oggi sotto l´attuale parcheggio e l´altra metà sotto i campi coltivati. A sud del Forum il georadar ha rivelato una serie di strutture lineari (oggi sotto il parcheggio) di svariate stanze, probabilmente fronteggiate da un colonnato. Queste strutture rappresentano i resti di magazzini associati con l´area del mercato di cui abbiamo detto sopra e che era allestito all´interno del Forum.

Immediatamente fuori dal centro è stata scoperta e parzialmente esplorata una villa di grandi dimensioni, situata a circa 300m dal Forum e misurava 60x70m. Essa comprendeva quattro principali gruppi di stanze disposte intorno ad un cortile centrale. Nei pressi è stata trovata un complesso termale ed una piscina probabilmente ad uso domestico per conservare vivo o allevare pesci d´acqua dolce.


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >