sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
9 Febbraio 2005 ARCHEOLOGIA
La redazione di La Porta del Tempo
La scienza testa il mito degli argonauti
tempo di lettura previsto 1 min. circa

Gioielleria d´oro trovata lo scorso anno in una tomba reale micenea intatta, alla periferia di Volos, sarà testata per verificarne l´ipotetico collegamento alla spedizione degli Argonauti, uno dei più duraturi miti greci.

Il tesoro del XIV secolo a.C. perle d´oro da collane e gioielleria fatta d´oro e pietre semipreziose è stato trovato con vasi ed altri contenitori per offerte votive, in quattro fosse all´interno della tomba a tholos, una struttura sotterranea simile ad un alveare, solitamente associata ai seppellimenti reali della Tarda Età del Bronzo.

Secondo il direttore delle antichità locali Vassiliki Adrimi-Sismani, il Ministro della Cultura ha approvato i test, che saranno condotti nel mese di giugno, insieme ad un team di esperti del Museo del Louvre di Parigi, per determinare la provenienza dell´oro. "Vogliamo scoprire fino a che punto la nostra area ebbe contatti con il Mar Morto, ovvero quanto il mito degli Argonauti e del Vello d´oro ha a che fare con l´oro che abbiamo trovato" ha dichiarato. Il mito racconta che Re Giasone di Iolkos, presso Volos, condusse una spedizione verso Colchis, nella moderna Georgia, per rubare la pelle d´oro di un ariete. Ciò potrebbe alludere a legami commerciali con una regione ricca d´oro".