sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
21 Gennaio 2005 ARCHEOLOGIA
La redazione di La Porta del Tempo
In mostra in Alabama i rotoli del Mar Morto
tempo di lettura previsto 4 min. circa

Una mostra dedicata agli antichi Rotoli del Mar Morto che aprirà martedì a Mobile, Alabama, includerà letture e conferenze di alcuni dei più quotati studiosi al mondo di scienze religiose, che presenteranno al pubblico la Storia della Bibbia.

In questa regione, dove esiste un monumento dedicato ai Dieci Comandamenti, e dove il film "La Passione di Cristo" ha generato diffuso interesse nella popolazione, gli ufficiali del Centro di Scienze Exploreum nella Costa del Golfo, si attendono che almeno 160, 000 persone si recheranno ad ammirare i Rotoli nel corso dell´esposizione di 95 giorni.

Le ore di apertura saranno prolungate indefinitamente per smaltire qualsiasi accumulo di visitatori, ha dichiarato la portavoce dell´Exploreum, Shannon Lipscomb. L´esposizione dei Rotoli presso il Museo di Scienze Naturali di Houston è terminata il 2 di giugno, e ha registrato un afflusso di 160, 000 visitatori in 92 giorni, una media di 1, 700 persone al giorno.

I Rotoli, riportati alla luce in una grotta a Qumran, nei pressi del Mar Morto nel Deserto di Giudea, sono i più antichi testi collegati alla Bibbia Ebrea in lingua originale. Furono scoperti tra la fine degli anni ´40 e l´inizio dei ´50, conservati in giare di ceramica.

Lo studioso dell´Università Ebraica Emmanuel Tov, editore in capo del Progetto per la Pubblicazione dei Rotoli del Mar Morto, darà inizio alla serie di letture a partire dal 15 febbraio.

Sono previsti, tra gli altri, gli interventi di James VanderKam and Eugene Ulrich della Notre Dame University; James Sanders della Scuola Claremont di Teologia, il primo studioso ad aver svolto e studiato il Rotolo dei Salmi nel 1960; Eric Meyers della Duke University; Bruce Zuckerman dell´Università della California Meridionale; Lawrence Schiffman della New York University; Steve Ortiz del Seminario Teologico Battista di New Orleans, direttore del Centro per le Ricerche Archeologiche; Peter Flint della Trinity Western University del Canada; e James E. Bowley del Millsaps College.

Steve Ortiz, un esperto del Vecchio Testamento, ha dichiarato che i Rotoli sono "rari e spettacolari" e che è insolito vederli esposti al di fuori di Israele. Ha spiegato che le persone potranno portare le loro Bibbie all´esposizione, per paragonare la versione inglese con gli antichi testi. Si vedrà così quanto poco il testo biblico sia cambiato negli ultimi due millenni.

"Ci offrono uno sguardo nella vita e nel tempo di Gesù" ha dichiarato Ortiz.

James Bowley ha dichiarato che porterà i suoi studenti di Nuovo Testamento alla mostra da Millsaps, Jackson, nel Missouri.

"Credo che attrarrà molte persone differenti, per differenti ragioni Ebrei e Cristiani" ha dichiarato Bowley. "Ed è anche un´attrazione per persone interessate in archeologia e scienze."

"Il più grande successo dal punto di vista educativo è che le persone impareranno la storia della loro Bibbia. Alcuni non sanno che la Bibbia ha una storia" ha dichiarato Bowley.

Sette rotoli biblici della collezione e cinque altri con testi settari saranno esposti fino al 24 aprile, grazie ad un prestito dell´Autorità per le Antichità Israeliane, con sede a Gerusalemme. La mostra include anche 80 reperti, come monete e ceramiche.

La maggior parte dei rotoli è scritta su pergamena, con rari esemplari di papiro e, malgrado qualche rotolo sia stato scoperto intatto, la maggioranza sopravvive solo nella forma di frammento. Gli studiosi hanno impiegato anni a ricostruire alcuni dei brani inediti della letteratura biblica.

La curatrice e coordinatrice del Progetto, Ellen Middlebrook Herron di Oak Park, Illinois, spiega che la mostra include una ricostruzione cronologica dei vari stadi di sviluppo della Bibbia. Ha dichiarato che alcuni reperti da collezioni archeologiche regionali di New Orleans, Tallhassee, Florida, e Atlanta, saranno in mostra per arricchire il contesto storico.

L´esposizione di Mobile includerà sezioni da Genesi, Esodo, Levitico, Numeri, Deuteronomio, Geremia, Isaia, e Salmi. Il rotolo del Deuteronomio include l´intero testo dei Dieci Comandamenti. Il rotolo dei Salmi misura più di tre piedi.

Gli studiosi hanno tradotto e pubblicato oltre 40 volumi dai Rotoli ed il loro lavoro continua, ha spiegato la Herron.

Gi studiosi hanno concluso che alcuni dei Rotoli furono scritti o copiato da una setta ebraica ascetica, identificata generalmente con gli Esseni, che vissero in Giudea accanto a Farisei, Sadducei, primi Cristiani, Samaritani e Zeloti.

Herron ha dichiarato che è importante conoscere questi testi per ottenere una migliore comprensione del periodo storico; la storia, di fatto, è stata scritta dai romani.

"Con i rotoli e la letteratura settaria, abbiamo uno sguardo della vita di questi popoli, con le loro stesse parole" ha dichiarato.