sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
22 Febbraio 2004 ARCHEOLOGIA
La redazione di La Porta del Tempo
Una ricca civiltà fiorì in Perù 5000 anni or sono
tempo di lettura previsto 1 min. circa

Arlington La regione di North Chico ("Piccolo Nord") a media via lungo la costa peruviana contiene le prime evidenze conosciute di una società coesa, organizzata e su larga scala della regione Andina. Recenti scoperte archeologiche, riportate sul numero del 23 dicembre della rivista Nature, hanno rivelato l´esistenza di questa civiltà.

Uno scienziato non avrebbe scelto quest´area per la ricerca di una civiltà primitiva ed estesa. Non vi sono ceramiche. La popolazione non aveva un´alimentazione basata sui cereali, solitamente caratteristica di altre antiche civiltà. Non era nemmeno un territorio particolarmente fertile l´irrigazione era necessaria per l´agricoltura. Ciò nonostante, il team di ricerca ha dimostrato come l´area andina fosse sede di una società di cacciatori-raccoglitori, che sviluppò una struttura complessa con architetture monumentali, ampi edifici circolari cerimoniali, ed un´economia fatta di agricoltura e sfruttamento delle risorse marine ben prima di ogni altra civiltà andina.

"Quest´area è una delle culle delle civiltà del mondo" ha spiegato John Yellen, direttore del programma alla Fondazione Nazionale delle Scienza, che ha parzialmente finanziato lo studio. "Ciò che emerge dalla nostre ricerche è una società altamente sviluppata, diffusa prima di quanto creduto possibile. Offre una nuova visione del percorso che condusse allo sviluppo delle società complesse."

Jonathan Haas, del Museo di Chicago e Winifred Creamer, della Northern Illinois University, erano parte del gruppo di ricerca; Alvaro Ruiz era il co-direttore peruviano del progetto.

TAG: Musei