sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
28 Febbraio 2005 ARCHEOLOGIA
Yahoo! News
MUMMIA MEGLIO PRESERVATA DELLA XXVI DINASTIA
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 1 min. circa

CAIRO Gli archeologi australiani hanno scoperto una delle mummie egiziane meglio preservate tra quelle risalenti a circa 2, 600 anni or sono, ha dichiarato Zahi Hawass, Direttore del Supremo Consiglio di Antichità Egiziane.

Il team australiano stava conducendo uno scavo presso le piramidi di Saqqara, 15 miglia a sud del Cairo, quando ha trovato tre sarcofagi datati alla XXVI dinastia (664-525 a.C.).

La XXVI dinastia regnò sull´Egitto immediatamente prima dell´occupazione persiana del territorio, protrattasi per circa 80 anni.

"In uno dei sarcofagi si trova una delle mummie meglio preservate risalenti a questo periodo" ha spiegato Hawass.

Due dei sarcofagi contenevano mummie maschili ed erano intagliate a rappresentare figure barbute con indosso elaborate collane e le braccia incrociate sul petto. Le mummie maschili erano avvolte in bendaggi di lino e coperte dalla testa ai piedi da un´intricata rete di perle di differenti colori, disposte in modo da riprodurre le loro fattezze, esattamente per come dovevano apparire in vita.

Il terzo sarcofago, che si trovava in condizioni peggiori degli altri due, conteneva una donna mummificata coperta da una rete di perle a mosaico, anch´esse disposte in modo da riprodurne le sembianze.

Le mummie saranno esposte presso un nuovo museo, dedicato ad Imothep - il costruttore della prima piramide egizia, che aprirà a Saqqara entro i prossimi tre mesi, ha dichiarato Hawass all´agenzia Reuters.

Lo scorso anno gli archeologi francesi ed egiziani avevano scoperto più di 50 mummie dello stesso periodo, sepolte in profondi condotti nella stessa area.