sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
11 Dicembre 2004 ARCHEOLOGIA
The Egyptian State Information Service
SCA LANCIA L´OPERAZIONE DI RECUPERO DELLE BARCHE SOLARI
tempo di lettura previsto 2 min. circa

Il Supremo Consiglio di Antichità Egiziano (SCA) si imbarcherà nei prossimi giorni in un progetto di emergenza chiamato "Cheops" - per recuperare le antiche barche solari nell´area delle Piramidi di Giza.

Le imbarcazioni sono state pesantemente rovinate dal sole, specie dai raggi ultravioletti che danneggiano i componenti organici delle assi di legno.

Il presidente dell´SCA, Zahi Hawass ha ricordato che il Museo delle Barche Solari mostra, tra le altre cose, un´imbarcazione unica al mondo. Le pareti di vetro del museo però, permettono al sole di penetrare direttamente nel corpo delle imbarcazioni, ed il fatto espone le navi a gravi danni. Altri musei nel mondo sono dotati solo di piccole finestre che non permettono ai raggi del sole di penetrare all´interno, ha dichiarato.

L´SCA ha condotto studi scientifici e prospettato una serie di soluzioni per preservare le imbarcazioni. Una di queste misure prevede di ricoprire le ampie finestre con un materiale plastico trattato espressamente al fine di limitare l´impatto dei raggi del sole. All´interno del museo filtrerebbe solo una leggera illuminazione.

Le fosse rettangolari per le imbarcazioni sul lato sud della Grande Piramide sono state scoperte nel 1954, coperte da imponenti lastre di calcare, contenenti i resti smantellati di due Barche Reali.

Si ritiene che queste barche trasportarono il corpo di Cheope (Khufu) alla sua (Grande) Piramide, poiché era pratica comune seppellire tutti gli oggetti collegati al Funerale Reale presso l´ultima dimora del Re.

Una delle imbarcazioni, composta di 1, 224 parti separate, è stata ricostruita e tenuta insieme con corde di fibre vegetali. Dopo il suo ri-assemblaggio, l´imbarcazione misurava 43.3 metri di lunghezza ed è attualmente ospitata dal Museo delle Barche Reali presso le piramidi.

Le fosse delle barche potrebbero essere stati simbolici mezzi di trasporto per l´ascesa del re ai cieli in direzione ovest, con il sole calante e verso est con il sole che sorge.