sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
24 Luglio 2009 ARCHEOLOGIA
Agus Maryono The Jakarta Post
Quindici nuovi siti preistorici trovati a Java
tempo di lettura previsto 2 min. circa

Sono stati scoperti recentemente almeno quindici nuovi siti preistorici nella reggenza di Purbalingga, Java centrale.

I siti sono nel corso superiore dei fiumi Tungtung e Klawing Gunung e nelle regioni alte ed a valle dei fiumi Kuning e Laban.

"La gestione della reggenza attualmente sta chiedendo agli esperti dei vari settori di studiare più completamente i siti, „ ha detto il responsabile locale dell'informazione, Mr. Prayitno.

Nei 15 siti, centinaia di pietre preistoriche e di manufatti sono stati trovati ed attualmente si trovano in un deposito in Pasir Luhur.

Fra i reperti, ha detto Prayitno, sono i resti di braccialetti e di asce che sono stati datati all'età neolitica.

Le scoperte sono state rese possibili grazie alla cooperazione fra gli archeologi del Bandung Institute of Technology (ITB) e della Jendral Sudirman University.

"Stavano conducendo una ricerca sul flusso dei fiumi importanti che passano attraverso la reggenza, nel giugno scorso, quando hanno trovato i luoghi, „ ha aggiunto Mr. Prayitno.

Gli archeologi che hanno fatto le scoperte erano Sudjatmiko e Budi Brahmantyo. Entrambi sono conferenzieri alla scuola ITB di geologia.

Prayitno ha detto che il gruppo di ricerca di ITB aveva previsto che i siti lungo il flusso superiore dei fiumi di Klawing contenessero resti dall'età neolitica (1.000 - 6.000 anni), mentre quelli a valle sono ritenuti per dell'età paleolitica (6.000-60.000 anni).

"I risultati della ricerca sono realmente spettacolari, comunque finora il pubblico non ha avuto la probabilità di vederli, „ Prayitno ha detto.

Oltre agli oggetti archeologici, un certo numero di pietre geologicamente importanti sono state trovate lungo i fiumi. Fra loro l'Eliotropo, conosciuta popolarmente come Pietra del sangue di Cristo.

Nei fiumi, Prayitno ha detto, i manufatti archeologici e preistorici erano misti con le materie prime di pietre piuttosto importanti. La Community of Indonesian Valuable Stones, secondo lui, ha predetto che nei fiumi possano essere trovate decine di tonnellate di pietre importanti, compresi i diaspri verdi.

Entrambi gli archeologi (Sudjatmiko e Budi Brahmantyo) hanno detto che la reggenza era ricca di pietre importanti.

"Erano convinti se le risorse fossero dirette bene, Purbalingga potrebbero trasformarsi in in un sito geologico attraente e in una meta turistica archeologica„ Prayitno ha detto.


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >