sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
27 Maggio 2009 ARCHEOLOGIA
John Roach National Geographic News
Denti decorati con gemme mostrano l'abilità degli antichi dentisti
FOTOGALLERY
José C. Jiménez López
tempo di lettura previsto 2 min. circa

I "sorrisi brillanti" di certe stars hip-hop non sono privi di precedenti. L'odontoiatria specializzata consentiva ai nativi americani di aggiungere gemme preziose ai loro denti fin da 2.500 anni fa, come rivela un nuovo studio. La popolazione antica dell'America del Nord del sud andava dai " dentisti" - fra i più antichi, per quanto ne sappiamo - per abbellire le loro dentature con tacche, scanalature e gemme semipreziose, secondo un'analisi recente di migliaia di denti esaminati dalle collezioni dell'Istituto Nazionale d'Antropologia e di Storia del Messico (quale il cranio qui sopra, trovato nel Chiapas, nel Messico). Gli scienziati non conoscono l'origine di la maggior parte dei denti nelle collezioni, che appartenevao a gente che viveva nella regione, chiamata Mesoamerica, prima delle conquiste spagnole del 1500. Ma è chiaro che le persone di quasi tutti gli strati sociali - principalmente gli uomini - curavano il proprio aspetto, ha notato José Concepción Jiménez, un antropologo dell'istituto, che recentemente ha annunciato i risultati. " Non erano contrassegni di classe sociale; ma piuttosto scelte di decorazione pura, ha commentato in un'intervista. In realtà, i regnanti del tempo - come la Regina Rossa, una mummia Maya trovata in un tempio a Palenque, nel Messico - non si facevano decorare i denti, ha detto Jiménez . Inoltre sono state trovate altre prove precoci di odontoiatria Mesoamericana - compresa una persona che aveva ricevuto una protesi cerimoniale. Gli antichi dentisti usavano una specie di trapano - con la punta fatta con una pietra dura quale ossidiana, che è capace di perforare l'osso. " E' possibile che un certo tipo di anestetico, a base di erbe, fosse applicato prima della perforazione per attenuare tutto il dolore, " Jiménez ha detto. Pietre ornamentali - giada compresa - erano attaccate con un adesivo fatto di resine naturali, come linfa di piante, mista con altri prodotti chimici ed ossa schiacciate, ha detto Jiménez. I dentisti probabilmente avevano una conoscenza specializzata dell'anatomia del dente, ha aggiunto. Per esempio, sapevano perforare i denti senza colpire la polpa all'interno. " dovevano evitare di generare un'infezione o provocare la perdita di un dente o romperlo".


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >