sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
4 Agosto 2006 ARCHEOLOGIA
BBC News online
COLLEGAMENTI PERUVIANI AD UNA SCOPERTA INDIANA?
tempo di lettura previsto 2 min. circa

I geologi hanno scoperto sorprendenti evidenze archeologiche sulla cima di una collina nel distretto di Kutch, stato dell´India occidentale del Gujarat.

Questa struttura sembra modellata come il numero romano IV. Ogni braccio dell´elemento è una trincea di circa due metri di larghezza, due di profondità e più di 100 di lunghezza; la particolare conformazione ha generato la curiosità degli archeologi, poiché qualcosa di simile si era visto fino ad ora solo in Perù.

Il team, guidato dal dr RV Karantha, ex professore di geologia all´Università Maharaja Sayajirao di Vadodara, Gujarat, è stato coinvolto in studi di paleosismologia nella regione di Kutch per gli ultimi 11 anni. La paleosismologia comprende lo studio dei sedimenti, formazioni rocciose ed altre evidenze geologiche dei terremoti del passato, per rivelare la loro storia e determinare la natura e l´occorrenza dei terremoti del giorno presente.

La scoperta è avvenuta su una collinetta a 3km dalla città di Khavda, conosciuta anche come la porta di Rann, un´estesa palude salata dell´India Occidentale e del Pakistan sud-orientale, tra il Golfo di Kutch ed il delta dell´Indo.

La regione di Kutch ospita diverse scoperte archeologiche appartenenti alla civiltà Harappa (3000-1500°.C.)

Neighbouring hillocks as seen from the fortCiò ha condotto alla speculazione che la struttura possa essere fatta risalire a questa civiltà, per quanto permanga il dubbio che si possa trattare di una formazione naturale, formatasi dall´erosione dei fianchi della collina lungo una frattura provocata dal movimento della crosta terrestre.

Il dottor Karantha sostiene che simili trincee non erano mai state viste altrove nella regione. Gli archeologi porteranno avanti ulteriori ricerche in merito.

Linee geometriche e forme di animali tracciate nelle piane del deserto da popoli della civiltà Nazca del Perù (II a.C. -VIId.C.) sono conosciuti in tutto il mondo. La spiegazione prevalente che ne è stata offerta fino ad ora, attiene alla possibilità che si trattasse di mappe per l´osservazione ed il calcolo dei fenomeni astronomici.

"Il tropico del Cancro passa attraverso Kutch. Se questa struttura fosse opera dell´uomo, sarebbe probabile che i fianchi della collina fossero utilizzati per il calcolo astronomico nel passato" spiega il geologo.

Vi sono in effetti, numerose indicazioni a suggerire che gli Harappa fossero esperti in astronomia. Le strade dritte di quel tempo erano orientate nelle direzioni cardinali, e collegamenti tra gli antichi scritti Harappa ed i successivi testi vedici suggeriscono che i sacerdoti astronomi Harappa tracciassero i progressi dei vari pianeti e mappassero il cielo. Il dottor Karanth ha anche scoperto le rovine di un forte murato, case, sale di conservazione ed un tempio sulla sommità della collina.

Potrebbero appartenere al periodo di Kathi Darbar, una classe di guerrieri della regione di Kathiawand.


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >