sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
30 Dicembre 2004 ARCHEOLOGIA
China View
ANTICA INCISIONE LIGNEA IN CINA
tempo di lettura previsto 1 min. circa

BEIJING Il Team Archeologico di Chengdu ha scoperto l´incisione di legno dipinta di una testa nel corso della seconda fase di scavo all´area rituale del sito di Jinsha. E´ la più antica e intatta scultura del suo tipo, mai scoperta nella Provincia di Sichuan nel sud-ovest della Cina.

Secondo Wang Yi, curatore del Museo Municipale di Chengdu, l´incisione è stata trovata seppellita tre metri sotto la superficie del terreno. Misura 80 centimetri di lunghezza, con i tratti del viso esagerati, intagliati in bassorilievo. Gli occhi e le ciglia sono dipinti con colori accesi. Un diadema adorna la sommità del capo, ed un intreccio sul retro è simile a quello di una scultura bronzea scoperta al sito di Sanxingdui. Il fondo appuntito indica che possa essere stata infitta nella terra per svolgere cerimonie rituali e religiose.

"La scultura della testa ha più di 3, 000 anni e rappresenta il livello più elevato di incisione del legno a quel tempo" ha spiegato Wang. "Inoltre, nessuna delle sculture lignee, recuperate da altri siti archeologici dello stato, può vantare un simile stato di preservazione."

La seconda stagione di scavo nell´area rituale di Jinsha è andata avanti per circa due mesi, e sta entrando nella sua fase finale. L´area scavata, a circa 100 metri di distanza dalla fossa rituale scoperta nel 2001, copre circa 1, 000 metri quadrati.

Insieme alle testa incisa, sono stati trovati numerosi contenitori di pietra o giada, ceramiche o ossa di cervo e denti. Si ritiene che i reperti risalgano ad un età compresa tra 2, 800 e 3, 200 anni or sono.

Dal 2001, più di un migliaio di contenitori d´oro, giada, pietra, bronzo e avorio, sono stati dissotterrati a Jinsha.