sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
30 Aprile 2002 ARCHEOLOGIA
Dawn
Proposta la costituzione di un parco archeologico a Moenjodaro
tempo di lettura previsto 1 min. circa

LARKANA I lavori del convegno internazionale sulla preservazione di Moenjodaro sono terminati a Moenjodaro la scorsa domenica, con una serie di raccomandazioni, incluso il trasferimento dell´amministrazione del sito storico al dipartimento di archeologia e musei.

Gli esperti partecipanti hanno riconsiderato le raccomandazioni del comitato internazionale di consultazione del 1997 e hanno aggiunto che l´impatto dell´ambiente naturalmente ostile al sito richiedono una cura di massimo livello.

Hanno sostenuto l´idea della creazione di un parco archeologico a Moenjodaro e raccomandato che la discussione sia affrontato in presenza della Corporazione Pakistana per il Turismo e lo Sviluppo per il raggiungimento di agevolazioni e comodità per i turisti ed i visitatori al sito.

Gli esperti dopo lunghe deliberazioni sono arrivati alla conclusione che il direttore del sito debba periodicamente cercare aiuti da parte degli esperti internazionali per i diversi aspetti dell´amministrazione.

Gli esperti chiamati per riassumere immediatamente opere di conservazione sul breve e sul lungo termine per indirizzare effettivamente la minaccia degli agenti atmosferici, in particolare la pioggia. Il convegno chiamato per l´urgente riattivazione delle stazioni meteorologiche automatiche.

Riguardo al programma di protezione dal fiume, gli esperti interpellati per i continui sforzi di rinforzare i banchi di fango circondanti il sito in consultazione con i dipartimenti per l´irrigazione e l´archeologia e riparare i canali di drenaggio, accoppiando questi interventi con lo studio delle tendenze del Fiume Indo e del Canale Dadu.

Hanno proposto inoltre che l´impianto sul paesaggio di specie di vegetazione ad alta tolleranza del sale, che potrebbero servire da frangivento per mitigare gli effetti dell´aria salmastra e delle tempeste.