sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
12 Dicembre 2002 ARCHEOLOGIA
Ananova
L´Italia promette il prestito di una scultura del Partenone
tempo di lettura previsto 1 min. circa

Il Ministro della Cultura Italiano, Giuliano Urbani, ha promesso di restituire un frammento del Partenone (V sec. a.C.) alla Grecia per un prestito a lungo termine.

Il gesto è probabilmente finalizzato all´intento di rafforzare la richiesta greca al British Museum per la restituzione dei Marmi di Elgin in occasione delle Olimpiadi di Atene del 2004.

Il frammento è parte della statua di Peitho, dea della persuasione e seduzione, e misura circa 14 pollici in altezza e 13.6 in larghezza. E´ conservato in Sicilia, al Museo Archeologico Regionale di Palermo.

"In un tempo relativamente breve, un pezzo del Partenone che si trova in un nostro museo in Sicilia, verrà restituito alla Grecie per un periodo indeterminato" ha dichiarato il dottor Urbani, dopo un incontro con il Ministro per la cultura greco Evangelos Venizelos.

In cambio, la Grecia presterà un´opera d´arte ancora non definita all´Italia, hanno dichiarato i portavoce di entrambe gli stati.

La Grecia è impegnata in una campagna pluriennale per la restituzione dei Marmi di Elgin 17 figure e parte di un fregio provenienti dal Partenone, rimosso 200 anni or sono da Lord Elgin, l´ambasciatore inglese presso l´Impero Ottomano.

In una lettera resa pubblica nelle scorse settimane, i direttori di alcuni dei più prestigiosi musei attorno al mondo, hanno definito "la natura essenzialmente distruttiva della restituzione degli oggetti".

Le firme includono quella del direttore del Metropolitan Museum di New York, il Louvre di Parigi, il Museo Hermitage a San Pietroburgo ed il Museo di Berlino.