sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
30 Settembre 2002 ARCHEOLOGIA
cnn.com
Rivelato il volto del Re Tutankhamun con l´aiuto dell´alta tecnologia
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 1 min. circa

Londra Una ricostruzione facciale di alta tecnologia ha gettato nuova luce sul reale aspetto di Tutankhamun, il re teenager dell´antico Egitto, noto al mondo per quasi un secolo grazie alla sua maschera funeraria d´oro.

Scienziati e artisti degli effetti speciali in Inghilterra e Nuova Zelanda hanno usato le tecniche digitali applicate all´investigazione criminale per modellare una calco in vetroresina, che sostengono offra la massima somiglianza possibile all´originale aspetto del faraone.

La sagoma della testa di Tutankhamun, che sarà esposta per quattro settimane al Museo delle Scienze di Londra, ricorda vagamente il volto ritratto nella maschera d´oro.

A differenza del volto sottile e giovanile immortalato nella maschera funeraria del faraone, la ricostruzione mostra un giovane uomo dal volto ampio con alti zigomi, occhi più piccoli e pesanti arcate sopraccigliari.

"Credo che la gente sarà sorpresa nel vedere un volto tanto dissimile. Ma è piuttosto realistico, secondo i canoni della tecnologia usata" ha riferito una portavoce del Museo delle Scienze.

Robin Richards, un esperto di ricostruzioni facciali all´University College di Londra, ha scansionato la conformazione del viso di persone della stessa età e sesso, e ricostruito un gruppo etnico simile a quello di Tutankhamun, per creare un´approssimazione del tipo di pelle, che è poi stata avvolta sul cranio ottenuto digitalmente.

Gli artisti degli effetti speciali neozelandesi hanno completato il cranio con il colore degli occhi ed il pigmento della pelle, e gli scultori hanno creato quindi il prodotto finale dall´argilla, per riprodurlo poi in vetroresina.

La tomba del Re Tutankhamun, un re fanciullo che governò l´Egitto nel XIV secolo a.C., e morì misteriosamente ad una giovane età, fu scoperta nel 1922 dall´archeologo inglese Howard Carter.

La completa rimozione del contenuto della tomba, e di tutti gli artefatti che conteneva, ha richiesto circa 10 anni.