sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
25 Novembre 2018 ARCHEOLOGIA
https://greece.greekreporter.com
Pezzo mancante del meccanismo di Antikythera trovato sul fondo del mare Egeo
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 1 min. circa

Gli archeologi ritengono di aver trovato il pezzo mancante del meccanismo di Antikythera, il "computer" analogico straordinariamente complicato e avanzato portato alla luce nel 1901 da un naufragio al largo dell'isola greca.

Il disco di bronzo incrostato e corroso è stato estratto dal fondale marino nel 2017. Ulteriori indagini a terra hanno rivelato che presenta quattro bracci metallici ad ogni angolo con fori per spilli, e una radiografia ha rivelato l'incisione del Toro nel toro.

Ciò che è noto finora è che il meccanismo di Antikythera fu costruito dagli antichi greci per calcolare diverse posizioni astronomiche. È scomparso per la prima volta 2.200 anni fa, dopo che la nave che lo trasportava affondò nei pressi dell'isola di Antikythera.

È stato riscoperto per la prima volta nel 1901 da spugne, che hanno portato a terra la loro affascinante ricerca, dove è stato indagato dall'archeologo Valerios Stais presso il Museo Archeologico Nazionale di Atene.

Da allora gli scienziati hanno scoperto che il computer può eseguire funzioni matematiche di base e tracciare con precisione i movimenti del sole, della luna, dei pianeti e delle costellazioni, insieme al tempo degli equinozi e delle eclissi.

Da allora il sito della scoperta è stato esplorato e saccheggiato a fondo. Tra i reperti vi sono statue in bronzo e marmo, monete, coperchi di sarcofago e mobili.


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >