sei in Home > Paleontologia > News > Dettaglio News
26 Maggio 2013 PALEONTOLOGIA
http://www.hispanicallyspeakingnews.com
5000 SCONOSCIUTE PITTURE RUPESTRI PRE-ISPANICHE RITROVATE IN MESSICO
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 1 min. circa

Antropologi del Messico Instituto Nacional de Antropologia e Historia (INAH) hanno annunciato la scoperta di quasi 5.000 pitture rupestri della Sierra de San Carlos nella città di Burgos, nello stato di Tamaulipas.

Le pitture rupestri sono pensati per essere stata fatta da pre-ispanica gruppi di cacciatori-raccoglitori che popolavano la regione. I dipinti sono stati distribuiti in 11 siti diversi a Burgos, che si trova 100 miglia a sud del confine con il Messico.

I dipinti raccontano la storia della vita nomade dominata da caccia, la pesca e la raccolta. I disegni contengono simboli che rappresentano l'attività religiosa legata agli eventi astronomici. I ricercatori hanno notato che i dipinti mostrano la flora e la fauna locali tra cui immagini di cervi e lucertole.

Una delle immagini scoperte è l'antica arma atlatl. Questo tipo di arma è stato sviluppato nel Paleolitico superiore, circa 20.000 anni fa.Le immagini sono in rosso, giallo, pigmento bianco e nero ed hanno caratteristiche antropomorfe, zoomorfe, astronomici e astratto, secondo Gustavo Ramirez da INAH.

Le componenti culturali della grotta saranno studiati tutti i 11 siti diversi a Burgos. INAH ha studiato e catalogazione di questa incredibile scoperta nel corso degli ultimi due anni.

Campioni di pigmento sono allo studio per aiutare a determinare la data dei dipinti. Prima della scoperta delle pitture rupestri non c'erano registrazioni di una società antica che occupa la regione. Gli esperti ritengono che gli uomini di Neanderthal che popolavano la terra 40.000 anni fa sono stati i primi pittori rupestri.

La scoperta aiuterà gli antropologi messicani saperne di più sulle prime civiltà che hanno occupato il paese.


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >