sei in Home > Paleontologia > News > Dettaglio News
23 Dicembre 2012 PALEONTOLOGIA
http://www.msnbc.msn.com
CRIPTOZOOLOGIA : RITROVATA UNA SPECIE DI BALENA NANA CHE SI PENSAVA ESTINTA DA 2 MILIONI DI ANNI
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 1 min. circa

Recenti studi sulla balena pigmeo, una creatura misteriosa e inafferrabile che viene raramente a riva, inducono a ritenere che sia l'ultimo parente ancora in vita di un antico gruppo di balene a lungo ritenuta estinta.

I risultati, pubblicati Martedì in Atti della Royal Society B, possono aiutare a spiegare perché i mammiferi marini abbiano un aspetto così diverso da qualsiasi altro vivente balena .

"Le attuali balene/pigmeo si possono considerare dei fossili viventi", ha detto Felix Marx, un paleontologo presso l'Università di Otago in Nuova Zelanda. "Sono gli ultimi sopravvissuti di un' antica razza che fino ad ora nessuno pensava fosse ancora vivente."

La balena/pigmeo, che cresce fino a soli 21 metri di lunghezza, vive in mare aperto. Questi mammiferi marini sono molto elusivi ed abitano il Sud del mondo e sono solo stati avvistati in mare in qualche dozzina di volte. Come risultato, gli scienziati sanno quasi nulla sulle abitudini della specie o della struttura sociale .

La strana creatura è arcuata ed il loro muso fa apparire stranamente diverso dalle altre balene viventi. L'analisi del DNA ha suggerito che le balene/pigmeo si sono discostate nella loro evoluzione dalle moderne balene come la balenottera azzurra e la megattera tra 17 milioni e 25 milioni di anni fa. Eppure non ci sono stati studi sui fossili che mostrano come la balena pigmea si sia evoluta, diceva Marx.

Questa scoperta conferma come vi possano essere ancora molte specie viventi di animali che si consideravano estinti e che sono oggetto di studio da parte di quella scienza che si chiama "criptozoologia".


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >