sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
18 Febbraio 2001 ARCHEOLOGIA
Ananova
Il cannibale "Lecters" una volta vagava per l´Inghilterra
tempo di lettura previsto 1 min. circa

Gli scienziati hanno scoperto le prove che confermerebbero l´esistenza in Inghilterra di un vero e proprio Hannibal Lecters, circa 2000 anni or sono.

Un archeologo forense ha ritrovato ed esaminato una serie di resti umani e ossa animali ritrovati in Gloucestershire.

La Professoressa Margaret Cox ha riferito che poiché i Romani non erano conosciuti per essere cannibali, tali i resti possano essere stati lasciati da un "Hannibal Lecters inglese".

Ha riferito ancora al Sunday Express che un teschio fracassato e un osso della coscia sono stati trovati ad Alvestone. L´osso della coscia sembrava essere stato spezzato dopo la morte del suo proprietario, così l´assassino avrebbe potuto estrarne il midollo.

La professoressa Cox dirige l´unica facoltà al mondo di archeologia ed antropologia forense all´Università di Bournemouth.

Sta svolgendo nuove indagini su un altro ritrovamento che potrebbe provare che il cannibalismo era diffuso nella zona di Eton.


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >