sei in Home > Scienza > News > Dettaglio News
7 Agosto 2012 SCIENZA
http://phys.org
ANTICHI DOCUMENTI FANNO LUCE SUI TERREMOTI ITALIANI ( AQUILA )
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 2 min. circa

Il terremoto dannoso che ha colpito la zona de L'Aquila in Italia centrale nel 2009, fu l'ultimo nella lunga storia della regione di terremoti forti e persistenti. La ricca storia registrata di insediamento nella zona, insieme con le tradizioni orali, scavi archeologici, iscrizioni e testi medievali, offre informazioni dettagliate sul modo in cui spesso la regione potrebbe aspettare terremoti distruttivi. Ma secondo un nuovo studio condotto da Emanuela Guidoboni e colleghi, la documentazione storica sui terremoti antichi e medievali chiarisce e fa luce sulla storia sismica di L'Aquila, e può essere utile nel valutare il grado di pericolo sismico in questo settore.

Per illustrare alcune di queste potenziali lacune nelle conoscenze, i ricercatori hanno spulciato documenti scritti e le informazioni provenienti da scavi archeologici, che copre il periodo dal antica occupazione romana nel I secolo dC al tardo Medioevo del 15 ° secolo dC Gli autori dicono, i ricercatori devono mettere insieme le informazioni che vanno dai tetti crollati all'interno di una antica città romana, le testimonianze della ricostruzione bagni danneggiati e cisterne. Negli anni successivi, i record più scritti di offrire maggiori dettagli sulla posizione specifica e le dimensioni dei terremoti che si verificano nel 1349, 1456 e 1461 (una lunga sequenza sismica). Gli autori dicono che l'inizio e la metà Medioevo, in particolare, hanno una carenza di informazioni che devono essere affrontate per avere un quadro più completo della regione storia sismica . Complessivamente, i record confermano che la regione sembra essere ospitato un numero elevato di forti terremoti. Gli autori sottolineano inoltre una tendenza nella zona per la produzione di più e quasi simultanea eventi sismici che variano notevolmente nella loro impatto. Come Guidoboni e la sua nota colleghi, i terremoti hanno avuto una forte influenza nell'economia della regione e della cultura. Si tratta di un impatto che può essere visto chiaramente nei documenti storici, come ad esempio un resoconto scritto di un grande terremoto nel 1315. Durante quel terremoto, le fazioni in lotta nella città si sono riuniti dopo che "sono stati colpiti dalla paura al scuotimento forte quando uno spaventoso terremoto ha colpito poco dopo quel luogo in un modo terribile", la versione ufficiale dice, "e abbandonarono le loro malefatte ed è tornato per la via stretta della loro coscienza. " Ulteriori informazioni: "I terremoti antichi e medievali della zona di L'Aquila (Northwestern Abruzzo, Italia centrale), 1-1500 AD: una revisione critica dei dati storici e archeologici" di Emanuela Guidoboni, Alberto Comastri, Dante Mariotti, Cecilia Ciuccarelli, e Maria Giovanna Bianchi dell'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Sezione di Bologna.

Read more at: http://phys.org/news/2012-08-ancient-italian-earthquakes-aquila-area.html#jCp

TAG: Medioevo

Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >