sei in Home > Storia > News > Dettaglio News
1 Febbraio 2012 STORIA
ilfattostorico.com
Riemergerà la HMS Victory di Balchin
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 1 min. circa

Nel 1744 la HMS Victory, la nave da guerra più potente e tecnologicamente più avanzata della sua epoca, affondava sotto il comando dell'ammiraglio Sir John Balchin nel Canale della Manica a causa di una tempesta, portando con sè negli abissi tutti i suoi 1.150 membri dell'equipaggio.

Ora, 4 anni dopo essere stata localizzata sul fondo del mare dalla compagnia americana Odyssey Marine Exploration, sta per essere riportata in superficie.Oltre a tutti i cannoni in bronzo di cui era dotata, alcuni credono che la nave stesse trasportando una grande quantità di monete d'oro da Lisbona in Gran Bretagna, che oggi avrebbe un valore di quasi 600 milioni di euro.

Finora nel mare sono stati individuati i resti dello scafo, una zavorra di ferro, due ancore, un bollitore e degli oggetti di rame.Le armi e gli altri reperti saranno esposti nei musei britannici, mentre l'Odyssey riceverà probabilmente la maggior parte di qualsiasi tesoro, stando alle leggi vigenti.

La pubblicazione finanziaria olandese Amsterdamsche Courant scriveva il 18 novembre 1744, un mese dopo che la nave era affondata: "Le persone sostengono che a bordo della Victory ci fosse una somma di 400.000 sterline che stava portando da Lisbona per i nostri mercanti".

Si pensava inoltre che fossero state imbarcate grandi quantità di monete d'oro e d'argento prese dalle navi nemiche catturate da Balchin, del valore di 120.000 sterline dell'epoca.

La HMS Victory di Balchin ispirò la famosa nave ammiraglia HMS Victory di Nelson.

TAG: Musei

Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >