sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
8 Maggio 2011 ARCHEOLOGIA
Qassim Khidhir Kurdish Globe
IN KURDISTAN VILLAGGIO DI 7000 ANNI FA
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 3 min. circa

Resti di uccelli estinti trovati nel sito dello scavo.

La città di Erbil ha più di 1000 potenziali siti archeologici. Sulle colline c'erano una volta villaggi che sono stati abbandonati, distrutti o spazzato via da malattie. Secondo la direzione di archeologia di Erbil, dei 1000 siti archeologici a Erbil, solo l'uno per cento è stato scavato.

Come è stato scoperto il sito

Alla fine del 2010, l'archeologo Nadir Babakir ha esaminato attentamente una collina nel quartiere di Hasarok, una nuova zona periferia orientale di Erbil. Dopo qualche ricerca iniziale, Babakir si è convinto che la collina fosse un luogo storico. "Subito, ho informato la direzione di archeologia e il Ministero del turismo e il Comune su di esso, " ha detto. "Ero molto preoccupato perché il governo aveva già dato la terra alla gente per costruire case su di esso."

Più tardi, la direzione di archeologia ha inviato un team al sito e, dopo alcune ricerche, il team confermato come un sito archeologico. Dopo di che, il Ministero del comune ha detto i proprietari terrieri per fermare costruendo case su e intorno la terra. Il Ministero compensato i proprietari 60 terrieri.

Il governo, i nomi del sito Nadir, dopo Babakir. Secondo la legge del Kurdistan, il governo i nomi dei siti archeologici dopo la persona che scopre la loro, come un modo per onorare coloro che informare le autorità.

L'età del sito

La direzione di archeologia ha firmato un accordo con l'Università di Atene per scavare il sito. Un team di archeologi dall'Università di Atene ha scavato per un mese. In una conferenza stampa, il capo della squadra greca, Dr. Kosta, ha svelato che la ricerca iniziale ha collocato l'età del sito a circa 7000 anni fa e che esso è di epoca mesopotamica.

Il Dr. Kosta ha detto che più di 1000 manufatti archeologici sono stati trovati nel sito, compresi sacchi, vasi e dipinti di animali, così come resti di persone, animali e uccelli. Il sito di scavo è di circa 10.000 metri quadrati. "I resti di alcuni degli uccelli scoperti sono di specie che non esistono più, " ha detto. La squadra tornerà nel mese di ottobre per continuare lo scavo. Continueranno i lavori sul sito per cinque anni.

Il Kurdistan punta al turismo archeologico

Kurdistan ha almeno 1, 307 noti siti archeologici. Tra i più famosi è la cittadella di Erbil, il più antico insediamento continuamente abitato nel mondo, che è stato liquidato dal 6000 a.c.

Un altro è la grotta Shanidar, dove sono stati trovati nove scheletri di Neanderthal, che risalgono a 60000 a 80000 anni. La grotta è nella montagna di Bradost, nella provincia di Erbil. Fu scavato tra il 1957 e il 1961 da Ralph Solecki e il suo team della America Columbia University e ha prodotto i primi scheletri di Neanderthal adulti in Iraq. Uno scheletro e calchi degli altri sono allo Smithsonian Institution di Washington, D.C.

Erbil e Suleimaniya hanno musei con le collezioni di antichità, statue e resti della regione, mentre il museo tradizionale di Duhok mostra folklore e patrimonio del Kurdistan.


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >