sei in Home > Storia > Libri > Dettaglio Libri
STORIA
Mozart. Una morte violenta
Autore: Taboga Giorgio
Editore: Arché
Collana: Controcorrente

Prezzo: 15,00 Euro
Dati: p. 168
Anno: 2008

TAG: Saggi, Altro,
Descrizione:

Come morì Mozart? Quale fu la causa della morte di un uomo di 35 anni, fino a pochi giorni prima del decesso apparentemente sano? Perchè morì Mozart? Quali persone e istituzioni furono coinvolte nella sparizione del cadavere, primo tassello per creare il "mistero della morte di Mozart"? Perchè Franz Hofdemel si suicidò il giorno successivo al decesso del musicista, dopo aver sfregiato la moglie? Che ruolo ebbero la massoneria, l´establishment asburgico, il barone van Swieten e Constanze Mozart nella vicenda? Perchè un oscuro becchino conservò il cranio di Mozart, vanificando una strategia della sparizione sapientemente architettata? Perchè la prova del DNA operata sul presunto cranio conservato al Mozarteum di Salisburgo, in occasione del 250° anniversario della nascita del genio austriaco, s´è ridotta ad una farsa?

A questi ed a molti altri quesiti l´autore fornisce risposte documentate e logiche, che si propongono di fare piazza pulita delle fantasiose elucubrazioni di oltre 200 anni di "ricerca istituzionale", tesa ad alimentare il "mito di Mozart" più che a fornire spiegazioni accettabili sui molti aspetti oscuri della sua vita. Per l´autore è giunto il momento di una ricerca che indaghi i profondi legami tra politica e musica della seconda metà del XVIII secolo: ciò porterà inevitabilmente una rivalutazione dei molti musicisti italiani ingiustamente sottovalutati, primi fra tutti Antonio Salieri, Giovan Battista Sammartini e Andrea Luchesi, veri protagonisti della vita culturale europea della fine del Settecento.




Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >