sei in Home > Scienza > News > Dettaglio News
12 Gennaio 2018 SCIENZA
https://www.sciencedaily.com
GLI OCEANI STANNO PERDENDO L'OSSIGENO
FOTOGALLERY
Un basso livello di ossigeno ha causato la morte di questi coralli
tempo di lettura previsto 2 min. circa

Negli ultimi 50 anni, la quantità di acqua nell'oceano aperto con ossigeno zero è aumentata di oltre quattro volte. Nei corpi idrici costieri, inclusi estuari e mari, i siti a basso tenore di ossigeno sono aumentati di oltre 10 volte dal 1950. Gli scienziati si aspettano che l'ossigeno continui a scendere anche al di fuori di queste zone mentre la Terra si riscalda.

Per fermare il declino, il mondo deve frenare sia il cambiamento climatico che l'inquinamento dei nutrienti, un team internazionale di scienziati tra cui Lisa Levin, oceanografa biologica presso Scripps Institution of Oceanography presso l'Università della California a San Diego, ha affermato in un nuovo documento pubblicato gennaio 4 in Scienza .

"L'ossigeno è fondamentale per la vita negli oceani", ha detto Denise Breitburg, autrice principale ed ecologista marina presso lo Smithsonian Environmental Research Center. "Il declino dell'ossigeno oceanico si colloca tra gli effetti più gravi delle attività umane sull'ambiente terrestre."

"È un'enorme perdita per tutti i servizi di supporto che si basano su attività ricreative e turistiche, hotel e ristoranti, tassisti e tutto il resto", ha detto Levin. "Il riverbero di ecosistemi malsani nell'oceano può essere esteso."

Lo studio è stato condotto da un team di scienziati di GO2NE (Global Ocean Oxygen Network), un nuovo gruppo di lavoro creato nel 2016 dalla Commissione oceanografica intergovernativa delle Nazioni Unite. Il documento di revisione è il primo a dare uno sguardo così ampio alle cause, alle conseguenze e alle soluzioni a basso tenore di ossigeno in tutto il mondo, sia nell'oceano aperto che nelle acque costiere. L'articolo mette in luce i maggiori pericoli per l'oceano e la società, e cosa ci vorrà per mantenere le acque della Terra sane e produttive.

The Stakes

"Circa la metà dell'ossigeno sulla Terra proviene dall'oceano", ha dichiarato Vladimir Ryabinin, segretario esecutivo della Commissione oceanografica internazionale che ha costituito il gruppo GO2NE. "Tuttavia, gli effetti combinati del carico di sostanze nutritive e dei cambiamenti climatici stanno aumentando notevolmente il numero e le dimensioni delle" zone morte "nelle acque oceaniche e costiere, dove l'ossigeno è troppo basso per sostenere la maggior parte della vita marina."

TAG: Altro

Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >