sei in Home > Mistero > News > Dettaglio News
16 Gennaio 2011 MISTERO
galileonet.it
VATICANO, MONSANTO E OGM - INTRIGHI INTERNAZIONALI SECONDO WIKILEAKS
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 2 min. circa

Tra le decine di migliaia di file nascosti nei server di WikiLeaks, ci sono alcuni documenti che non hanno attirato l'attenzione che meritano. Si tratta dei resoconti di inchieste, rapporti diplomatici, trattative e intrighi su temi importanti come la scienza, la ricerca e la tutela dell'ambiente. Ecco i più significativi.

Il Vaticano e cibi geneticamente modificati.

Secondo WikiLeaks, nel 2008 il governo degli Usa ha fatto pressioni sul Vaticano perché rivedesse la sua posizione riguardo gli Ogm. La Santa Sede rifiutò, ma si fece promotrice di una critica sofisticata: "Una larga diffusione di cibo geneticamente modificato nei paesi in via di sviluppo potrebbe creare una forma di imperialismo economico utile solo ad arricchire le corporazioni multinazionali". Come a dire, nessun dubbio sulla sicurezza degli Ogm, a patto che non diventino un modo per schiavizzare le popolazioni contadine delle nazioni più deboli.

Nel 2 marzo del 2010 vi è stata una decisa apertura verso gli OGM da parte del vaticano come pubblicato su adnkronos di cui riportiamo alcuni stralci:

http://www.adnkronos.com/IGN/News/Economia/?id=3.1.73501274

Una chiara apertura all'agricoltura transgenica, cioè agli ogm, è venuta dal Vaticano in queste ore per voce del Cancelliere della Pontificia accademia per le scienze, mons. Marcelo Sanchez Sorondo. Mons. Sanchez infatti partecipa a un vertice sui problemi dell'economia nella globalizzazione che si sta svolgendo a Cuba alla presenza di più di mille studiosi provenienti da ogni parte del mondo, rappresentanti di Ong e di organismi internazionali.

L'intervento dell'esponente vaticano ha trovato ampio risalto sulla stampa cubana. Il vescovo ha difeso la trasformazione transgenica in agricoltura purché contribuisca ad alleviare la fame nel mondo e non si trasformi in attività speculativa che colpisce la giustizia sociale. Sanchez Sorondo ha affermato che lo sviluppo di sementi transgeniche per combattere la fame è un "fatto positivo", e può aiutare a far affermare "la giustizia tra i beni e le persone". L'intervento dell'alto esponente vaticano apre di nuovo il dibattito all'interno della stessa Chiesa cattolica su un tema dove si confrontano posizioni diverse.

TAG: Altro

Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >