sei in Home > Paleontologia > News > Dettaglio News
14 Gennaio 2011 PALEONTOLOGIA
http://www.ablogabouthistory.com/
TRA QUATTRO ANNI AVREMO UN MAMMUT CLONATO
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 2 min. circa

Il mammut, estinti da migliaia di anni, potrebbero essere riportati in vita in appena quattro anni grazie a una svolta nella tecnologia della clonazione.

I precedenti tentativi nel 1990 per recuperare i nuclei delle cellule della pelle e tessuto muscolare da mammut scoperto nel permafrost siberiano son falliti perché era stato troppo gravemente danneggiato dal freddo estremo.

Ma una tecnica pionieristica nel 2008 del Dr. Teruhiko Wakayama, del Centro Riken di biologia dello sviluppo, è riuscito a clonare un topo dalle cellule di un altro topo che era stato congelato per 16 anni.

Ora questo ostacolo è stato superato, Akira Iritani, professore all'Università di Kyoto, ha affermato di essere in grado di resuscitare le specie che si estinsero 5.000 anni fa.

"Ora i problemi tecnici sono stati superati, abbiamo solo bisogno di un buon campione di tessuto molle di un mammut congelato", ha detto al Daily Telegraph.

Akira Iritani intende utilizzare la tecnica dottor Wakayama al fine di individuare i nuclei di cellule di mammut prima di estrarre quelle sane.

I nuclei saranno poi inseriti nelle cellule uovo di un elefante africano, che fungerà da madre surrogata per il mammut.

Professore Iritani ha detto che stima che altri due anni saranno necessari prima che l'elefante possa essere fecondato, a seguito del periodo di gestazione di circa 600 giorni.

Egli ha annunciato l'intenzione di recarsi in Siberia in estate per la ricerca di mammut nel permafrost e di recuperare un campione di pelle o tessuto che può essere piccolo come tre centimetri quadrati. Se lui non riuscirà in questo, ha detto il professore, chiederà agli scienziati russi di fornire un campione di uno dei loro reperti.

"Il tasso di successo nella clonazione di bovini fino a poco tempo era povera ma si situa ora a circa il 30 per cento", ha detto. "Penso che abbiamo una ragionevole probabilità di successo e che un sano esemplare di mammut possa nascere entro quattro o cinque anni".

TAG: Altro

Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >