sei in Home > Storia > News > Dettaglio News
14 Gennaio 2011 STORIA
Albert-Ludwigs-Universität Freiburg Science Daily
Impatti climatici sulle antiche società
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 2 min. circa

ScienceDaily (13 gennaio 2011) - per la prima volta in assoluto, il clima estivo europeo è stato ricostruito, anno per anno, negli ultimi 2500 anni. Gli anelli degli alberi rivelano possibili collegamenti tra la variabilità del clima nel passato e i cambiamenti nella storia umana. Il cambiamento climatico ha coinciso con periodi di turbolenze socioeconomici, culturali e politici connessi con le migrazioni barbariche, la morte nera e la guerra dei trent'anni.

Un gruppo di ricerca internazionale di archeologi, climatologi, geografi e di storici guidati da Willy Tegel (Università di Friburgo, l'Istituto per la crescita della foresta) e Ulf Büntgen (Swiss Federal Research Institute WSL) rispetto variazioni nel clima estivo europeo con cospicui di eventi ed episodi nella storia umana.

Lo studio, pubblicato il 13 gennaio 2011 nella versione online della rivista Science, fornisce nuove prove che ricchezza agraria e la crescita economica globale può è stata influenzata dai cambiamenti climatici.

I ricercatori hanno ricostruito la storia delle precipitazioni estive dell'Europa centrale e della temperatura negli ultimi 2500 anni, estendendo il record più di 1.000 anni ulteriormente rispetto a precedenti studi in passato. I risultati si basano sulle misurazioni dell'albero-anelli annuali da migliaia di campioni di albero sub-fossil, archeologici, storici e vivente da Germania, Francia, Italia e Austria.

Il clima informazioni memorizzate in questi alberi permettono confronto di precipitazione naturale e le fluttuazioni di temperatura con lo sviluppo delle società europee. Clima estivo europeo durante l'epoca romana circa 2.000 anni fa era relativamente caldo e umido e caratterizzato da una minore variabilità. Aumentato le variazioni di clima da circa 250-600 d.c. ha coinciso con il crollo dell'Impero Romano e le turbolenze eccezionale del periodo di migrazione durante il quale popolazione del continente è stata sostanzialmente riordinati.

Il nuovo studio ha inoltre rivelato che estati umide e mite parallelo alla rapida crescita cultura e politica dell'Europa medievale, considerando che il clima sfavorevole può hanno svolto un ruolo nelle condizioni sanitarie sottostante che ha contribuito alla devastante crisi economica che è sorto in connessione con la peste nera morte pandemia nel XIV secolo. Più recentemente, temperatura minima nei primi secoli XVII e XIX coincise con l'abbandono di insediamento su larga scala durante la guerra dei trent anni e il moderne migrazioni di massa, dall'Europa all'America.

Passato hydroclimatic variazioni possono hanno superato l'entità e la durata delle variazioni visto nei tempi moderni. La situazione è diversa per la temperatura, anche se, come il recente riscaldamento nel tardo XX e XXI secolo appare senza precedenti con rispetto al passato 2.500 anni. "

Gli autori, si noti, tuttavia, che tali studi comparativi non possono essere utilizzati per indicare un rapporto diretto e semplice tra variabilità del clima e della storia umana. Loro storia dettagliata palaeoclimatic, tuttavia, presta nuova credibilità all'idea che la variabilità del clima può influire la società umana. Suonare una nota cautelativa, i ricercatori suggeriscono che cambiamento climatico globale proiettata può influire sulla società umane più di è attualmente previsto e che complessi nessi causali tra cambiamenti climatici passato e risposte umane richiedono urgentemente ulteriori indagini.


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >