sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
5 Gennaio 2011 ARCHEOLOGIA
antikitera.net
Ciclo di incontri su megalitismo, simbolismo e aristocrazie antiche
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 9 min. circa

CENTRO STUDI E MUSEO D'ARTE PREISTORICA - CeSMAP - Museo Civico di Archeologia e Antropologia - Viale Giolitti, 1 - 10064 PINEROLO (TO) Italia

Tel. + 39 0121 794382 - Fax +39 0121 75 547

E-mail : cesmap@cesmap.it - web page: www.cesmap.it

- Mercoledì 12 Gennaio 2011 ore 17, 15, nell'ambito della Mostra EVEREST - CHOMOLANGMA - SAGARMATHA, DOVE LA TERRA INCONTRA IL CIELO, visita guidata al MUSEO DI ARTE PREISTORICA - Viale Giolitti 1: con nuovi allestimenti

- Mercoledì 12 Gennaio 2011 ore 21, 15 - Salone delle Feste "Umberto Agnelli", Circolo Sociale 1806 - Via Duomo 1 - Pinerolo, conferenza con proiezioni e presentazione del libro "MEGALISTISMO - ARCHITETTURA SACRA DELLA PREISTORIA".

Relatore Alberto Pozzi - Società Archeologica Comense - Como

Introducono: Prof. Dario Seglie, Direttore del Civico Museo di Archeologia e Antropologia di Pinerolo; Prof. Enrico Comba, Docente di Antropologia Culturale, Università di Torino, Vice Direttore del Museo di Pinerolo

Il Megalitismo è un ramo dell'archeologia che studia l'utilizzo di grandi pietre per realizzare strutture diverse quali i menhir, i dolmen, gli osservatori astronomici, le statue stele ma anche opere ciclopiche come i nuraghi sardi. Si tratta di un fenomeno culturale proprio di alcuni popoli e che si è manifestato fra il V e il II millennio a.C. come espressione culturale diffusa dal Portogallo al Caucaso e all'Africa settentrionale. La conferenza verterà anche sul megalitismo subattuale, ossia sull'utilizzo di grandi pietre da parte di popolazioni, primitive ma cronologicamente più vicine a noi, che non hanno avuto contatti culturali con le genti di cultura megalitica ma hanno realizzato strutture simili, come in Giappone, in India, in alcune isole della Polinesia e sull'Isola di Pasqua.

- Mercoledì 16 Febbraio 2011 ore 17, 15, Chiesa di S. Agostino, via Principi d'Acaja: visita guidata alla Mostra EVEREST - CHOMOLANGMA - SAGARMATHA, DOVE LA TERRA INCONTRA IL CIELO.

- Mercoledì 16 Febbraio 2011 ore 21, 15 - Salone delle Feste "Umberto Agnelli", Circolo Sociale 1806 - Via Duomo 1 - Pinerolo, conferenza con proiezioni "IL SIMBOLISMO DELL'ICONOGRAFIA BUDDHISTA"

Relatrice Prof.ssa Antonella Serena Comba. Ricercatrice nel Dipartimento di Orientalistica, Università di Torino

Introducono: Prof. Dario Seglie Prof. Enrico Comba

Fin dalle sue origini, l'arte buddhista si avvale di simboli. L'imperatore Ashoka allude alla figura del Buddha con gli animali che ornano i capitelli delle colonne, mentre gli stupa o tumuli funebri più antichi, come quello di Amaravati in Andhra Pradesh, lo rappresentano con l'impronta dei piedi o con l'albero del Risveglio. Dal II secolo a. C. il Buddha è raffigurato in forma umana e la sua vita leggendaria si arricchisce di nuovi personaggi e aneddoti. L'arte tibetana e himalayana reinterpreta questo simbolismo millenario.

- Mercoledì 16 Marzo 2011 ore 17, 15, Palazzo del Senato, via Principi d'Acaja: visita guidata alla Mostra permanente "La Necropoli Romana della Doma Rossa".

- Mercoledì 16 Marzo 2011 ore 21, 15 - Salone delle Feste "Umberto Agnelli", Circolo Sociale 1806 - Via Duomo 1 - Pinerolo, conferenza con proiezioni "ARISTOCRAZIE ETRUSCHE FRA ORIENTE E OCCIDENTE - ULTIME SCOPERTE A TARQUINIA"

Relatore: Prof. Alessandro Mandolesi, Docente di Etruscologia e Antichità italiche presso la Facoltà di Lettere, Università di Torino

Introducono: Prof. Dario Seglie Prof. Enrico Comba

Nelle regioni più avanzate del bacino del Mediterraneo dalla fine dell'VIII secolo a.C., e soprattutto nel secolo successivo, si diffonde la cultura "orientalizzante", caratterizzata dalla distribuzione e dall'imitazione di oggetti e motivi vicino-orientali (Grecia, Etruria, Penisola Iberica). Oltre al repertorio figurativo, si acquisiscono anche tecnologie levantine grazie alla mobilità verso occidente di artigiani specializzati. In Etruria sono le emergenti aristocrazie le destinatarie di beni di prestigio, che così manifestano l'agiatezza e il potere, da esibirsi in occasioni cerimoniali. La destinazione ultima di tali beni sarà la tomba, che perpetua nell'aldilà la connotazione sociale di chi li possiede. Nell'ambito di questa stagione storica si analizzeranno, quindi, le ultime scoperte condotte dall'Università degli Studi di Torino nella necropoli principesca della Doganaccia di Tarquinia.

FIRENZE - VIII Incontro Nazionale di Archeologia Viva

Firenze • domenica 20 febbraio 2011 - Palazzo dei Congressi • Auditorium

L'"Incontro Nazionale di Archeologia Viva", ogni due anni a Firenze, è un evento culturale molto atteso per quanti cercano nel passato le radici e le ragioni del presente: per quanti con piena coscienza si impegnano per la tutela del patrimonio in una realtà globale dove il rischio costante è una disastrosa perdita della memoria.

Un rischio che i popoli come le singole persone non si possono permettere. Conoscere e guardare in faccia la storia è un compito che tocca a ognuno di noi. Sono queste le ragioni profonde del nostro appuntamento...

Info: programma vedi http://www.archeologiaviva.it - tel. 0555062303 - e-mail archeologiaviva@giunti.it Ingresso libero, fino ad esaurimento posti (1200).

Hotel (tariffe convenzionate): Orcagna, Jane, Vasari, Porta Faenza, Alba tel. prenotaz. 055217975 - info@hotelportafaenza.it

3° Convegno nazionale

LE PRESENZE LONGOBARDE NELLE REGIONI D'ITALIA

in collaborazione con Gruppo Archeologico "Noukria" di Nocera Umbra, il Gruppo Archeologico Umbro Marchigiano e la Società Friulana di Archeologia onlus si terrà a Nocera Umbra nei giorni di sabato 8 e domenica 9 ottobre 2011.

Seguiranno ulteriori comunicazioni.

Chi intende parteciparvi, sia come relatore che come uditore, è invitato a segnalarsi inviando una mail a federarcheo@yahoo.it

ANTICHI MAESTRI D'ASCIA. Nuovi dati dal sanvitese.

San Vito al Tagliamento (Pn) - Museo Civico Federico De Rocco, fino al 4 Maggio 2011

I nuovi esemplari di asce di età preistorica, protostorica e altomedievale provenienti dal Sanvitese, già presentati al pubblico in occasione della XII Settimana della Cultura 2010, saranno visibili presso il Museo Civico di San Vito nell'ambito della mostra temporanea "Antichi maestri d'ascia. Nuovi dati dal sanvitese", organizzata dal Museo Civico Federico De Rocco di San Vito e dalla Società Friulana di Archeologia - Sezione Destra Tagliamento, in collaborazione con la Soprintendenza per i Beni Archeologici del Friuli Venezia Giulia.

Info: Terza sala espositiva del Museo Civico F. De Rocco - Torre Raimonda, via Amalteo 1, San Vito al Tagliamento (PN)

Orari: Sabato 15, 30 / 18, 30 - Domenica 8, 30 / 12, 30 - 15, 30 / 18, 30; altri ingressi su prenotazione rivolgendosi al Punto IAT, piazza del Popolo 24, tel 0434-80251.

Ufficio Beni Culturali, via Amalteo 41, tel. 0434-833295.

Alberto POZZI. Megalitismo.

Tratta esplicitamente del "megalitismo atlantico" o "antico europeo", accennando però anche a forme di "megalitismo subattuale", ossia all'impiego di grandi pietre da parte di popoli ritenuti "primitivi" ma di cultura relativamente avanzata, vissuti in tempi anche vicini a noi.

In questi casi si tratta di costruzioni con finalità diverse: difensiva, di coordinamento sociale, esternazione di potere, commemorativa e funeraria. Il testo valorizza gli aspetti sacrali e sociali di questa manifestazione culturale, prendendo in esame anche i riferimenti biblici e l'antica posizione assunta nei secoli scorsi dalla Chiesa sui retaggi pagani legati al culto delle pietre.

Info:

Società Archeologica Comense

Codice: ISBN-978-88-85643-44-4

Prezzo per il Pubblico: 45, 00 € - Prezzo per i Soci: 40, 00 €

Pagine: 288 - Illustrazioni: 111

Per acquisto: http://www.archeologicacomo.it/view_pubb.asp?id=333

A.U.T. - ARCHEOLOGIA UOMO TERRITORIO

Archeologia Uomo Territorio, rivista scientifica del Gruppo Archeologico Milanese, che fino al n. 24 è stata pubblicata su carta; a partire dal n. 25 lo è unicamente in formato elettronico.

Considerata l'adesione del Gruppo Archeologico Milanese a FEDERARCHEO, "aut-online" può ospitare contributi delle associazioni aderenti.

Restano inalterate le tematiche e gli obbiettivi consistenti in contributi scientifici inediti a carattere archeologico e topografico, riguardanti il territorio nazionale, come è chiaramente specificato nelle "norme per la pubblicazione", disponibili sul sito web http://www.aut-online.it

Per ulteriori informazioni: direttore@aut-online.it

ARCHEOLOGIA VIVA

Abbonamento scontato per i Soci delle Associazioni aderenti

A seguito di accordi rinnovati con la direzione della rivista "Archeologia Viva", l'abbonamento 2011 effettuato tramite le Associazioni aderenti, può avvenire alle seguenti condizioni migliorative:

- per nuovi abbonamenti, per rinnovi alla scadenza ed abbonamenti regalo a terzi (da parte di nostri iscritti) - Euro 24, anziché Euro 26, 40;

- per abbonamenti per l'estero - Euro 35, anziché 37.

Per poter usufruire delle condizioni sopra indicate, chiedere le istruzioni concordate.

Archeologia Viva - voce nazionale del volontariato archeologico

Fra gli obiettivi indicati nel documento costitutivo veniva indicato anche il seguente:

" - utilizzo di una rivista a diffusione nazionale quale voce di tutto il volontariato archeologico".

Il Dr. Piero Pruneti, direttore di "Archeologia Viva", ha dato la propria disponibilità "ad essere "voce nazionale", grazie alla sua diffusione su tutto il territorio nazionale, del volontariato. Per questo ha reso disponibile la rubrica "Insieme per l'archeologia" per informazioni di interesse generale che vengano dalle organizzazioni più rappresentative del settore."

E' dunque possibile inviare alla predetta rivista materiale informativo di interesse generale da diffondere adeguatamente (e-mail: archeologiaviva@giunti.it, alla c.a. del Dr. Piero Pruneti).

LA RETE FEDERARCHEO

E' costituita dal collegamento fra tutti i siti internet facenti capo alle Associazioni aderenti. Occorre quindi inserire link e banner di tutte le altre Associazioni nei rispettivi siti internet.

ORGANO DI COORDINAMENTO

Nel documento istitutivo di FEDERARCHEO è stato previsto un "organismo di coordinamento" composto da un rappresentante per ogni Associazione aderente, indicato dalla stessa. Primo obiettivo per quest'organismo è quello di procedere alla stesura di uno statuto e di un regolamento interno. La composizione dello stesso è dunque nelle persone dei legali rappresentanti o dei referenti indicati.

SCAMBIO PUBBLICAZIONI

E' da tempo avviato lo "scambio di pubblicazioni" (quaderni, riviste, bollettini, ecc.) fra le Associazioni aderenti in modo da creare un flusso di informazioni fra le stesse, per allargare le conoscenze sulle ricerche archeologiche in altre zone d'Italia e per arricchire le rispettive biblioteche.

Fa eccezione a quanto sopra il C.P.S.S.A.E. (Centro polesano di Studi Storici, Archeologici ed Etnografici) di Rovigo in quanto la loro rivista (PADUSA) viene pubblicata da un editore.

TESSERA INGRESSO GRATUITO NEI MUSEI DELLO STATO

PER ATTIVITA' DI VOLONTAIATO

A seguito di un incontro con i rappresentanti delle organizzazioni di volontariato culturale, avvenuto nel mese di maggio dello scorso anno, l'allora Ministro Urbani ha emanato una circolare (n. 35220 del 09/06/2003) con l'affermazione che "I Volontari che operano nelle Associazioni di Volontariato Culturale in regime di convenzione potranno avere tessera gratuita annuale di ingresso in tutti i musei statali italiani".

A seguito di quanto sopra è stata richiesta al Ministero la procedura da seguire per ottenere quanto previsto. Ci è stato risposto, testualmente:

"che ai fini del rilascio della tessera in oggetto indicata è necessario far pervenire, tramite l'istituto presso il quale svolge l'attività di volontariato, la seguente documentazione:

- copia della convenzione stipulata con l'Istituto in parola e lettera di incarico concernente l'attività stessa;

- n. 2 fotografie formato 4/4, 5" (lettera n. 23879 del 2/12/2003, Serv. III - Musei e Gallerie d'Arte)".

COS'E' FEDERARCHEO

http://www.archeofriuli.it/scheda_pub.asp?id=235&collana=federarcheo

ELENCO ADERENTI (al 31 dicembre 2009)

http://www.archeofriuli.it/scheda_pub.asp?id=303&collana=federarcheo

=======================================================================

Informativa ai sensi dell'art. 10 della Legge 675/96: "I dati personali eventualmente forniti dalle Associazioni aderenti e dalle persone interessate saranno utilizzati soltanto per le comunicazioni interne tra la Federazione ed il destinatario e non verranno ceduti ad altri.

I destinatari avranno comunque in ogni momento il diritto, ex art. 13 della Legge 675/96, di potere avere notizia dei dati che li riguardano e che sono in nostro possesso, di chiederne la cancellazione, la correzione, l'aggiornamento. Chi intendesse far pervenire questa newsletter ad altre persone, lo segnali a: federarcheo@yahoo.it

Informativa ai sensi della Legge 62/2001: questa newsletter viene redatta ed inviata senza fissa periodicità e soltanto quando necessita segnalare notizie alle Associazioni aderenti od altri destinatari e pertanto non può essere considerata un "periodico". Altresì non può essere considerata un "prodotto editoriale" in quanto essa è gratuita e non pubblicata in forma cartacea.

Segreteria presso la "Società Friulana di Archeologia - onlus"

Via Micesio, 2 - 33100 UDINE - E-mail: federarcheo@yahoo.it

Tel/fax 0432 26560 (martedì/giovedì/venerdì h. 17-19)

NEWSLETTER N. 35 del 5 Gennaio 2011

Informativa telematica non periodica della "Federazione Italiana delle Associazioni Archeologiche", trasmessa alle Associazioni aderenti, a tutti coloro che ne fanno richiesta, nonché ad enti ed associazioni interessate.


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >