sei in Home > Scienza > News > Dettaglio News
1 Ottobre 2010 SCIENZA
ditadifulmine.com
INGEGNERIA GENETICA : I BACHI DA SETA PRODURRANNO LA TELA DI RAGNO.
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 2 min. circa

Negli anni passati si è parlato tantissimo della possibilità di sfruttare la tela di ragno per realizzare materiali super-resistenti. Ma lo scoglio da superare è sempre stato la produzione di questo materiale: si è tentato con le capre, modificandone il genoma per produrre seta di ragno artificiale, ma i risultati non furono entusiasianti.

Ora, grazie alla ricerca di un gruppo di università e istituti di ricerca (Notre Dame, Wyoming e Kraig Biocraft Laboratories) si è riusciti a creare bachi da seta transgenici in grado di produrre ragnatele artificiali."La ricerca rappresenta una scoperta significativa nello sviluppo di fibre di seta di qualità superiore, per applicazioni mediche e non" spiega Malcom J. Fraser, professore di scienze biologiche dell' Università di Notre Dame. "La generazione di fibre di seta con le proprietà della seta di ragno è sempre stato uno dei traguardi importanti della scienza dei materiali".

La tela di ragno naturale ha una serie di proprietà insolite, inclusa una resistenza alla trazione e un'elasticità più alte rispetto alla seta prodotta dai bachi. La tela di ragno artificiale prodotta da questi versmi ha proprietà simili alla seta di ragno tradizionale.

Queste fibre di seta hanno applicazioni vastissime: possono essere usate per creare fili di sutura estremamente sottili e molto resistenti, creare bendaggi o addirittura legamenti e tendini artiiciali. Ma non si parla soltanto di applicazioni mediche: ci sono giubbotti antiproiettile, strutture industriali ultra-leggere, abbigliamento tecnologico e utilizzo nel settore automobilistico.Prima di questa ricerca, la produzione di seta di ragno artificiale era possibile, ma solo in piccolissime quantità, cosa che rendeva questo materiale poco pratico per l'utilizzo su larga scala e per la commercializzazione. Ma i Kraig Biocraft Labs hanno scoperto una tecnica genetica chiamata "piggyBac", un frammento di DNA chiamato transposone che può inserirsi all'interno di una cellula.

E' stato quindi inserito parte del patrimonio genetico dei ragni all'interno dei bachi da seta. Quando i bachi tessono i loro bozzoli, non producono seta tradizionale, ma una combinazione di seta e tela di ragno, con caratteristiche meccaniche molto simili a quelle di una ragnatela.

"Abbiamo anche migliorato il processo di ingegneria genetica di questi animali, in modo tale che lo sviluppo di altre modifiche sia facilitato" spiega Fraser. Dato che i bachi da seta sono già utilizzati per la produzione tessile industriale su larga scala, sono un'ottima piattaforma per la produzione di questo nuovo materiale, in modo pratico e veloce.

Scientists genetically engineer silkworms to produce artificial spider silk

TAG: DNA

Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >