sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
19 Gennaio 2010 ARCHEOLOGIA
La redazione di La Porta del Tempo
LE PROPOSTE DEL MAV: ´ERCOLANO DIVENTI PUNTO DI RIFERIMENTO
tempo di lettura previsto 3 min. circa

Presentato ieri all'EPT a Napoli, il fitto calendario di eventi al Mav. Si parte giovedì con "Wrinting on Mav". Il direttore Ciro Cacciola «Dobbiamo riuscire a portare i napoletani e non solo, la sera ad Ercolano»

Musica, Teatro, arte e cinema. Aggiungerei anche archeologia e tecnologia, passato e futuro, si incontrano al MAV ad Ercolano. Il museo archeologico virtuale si presenta ancora una volta come luogo di incontro e di cultura. Il 21 gennaio si apre un ciclo di eventi, presentato ieri mattina dal direttore generale della Fondazione Cives, presso l'Ente per il Turismo di Piazza dei Martiri, a Napoli.

Si parte giovedì con "Wrinting on Mav". Per una notte le mura del museo in via IV Novembre saranno a disposizione dei writers. Spazio alla creatività e all'arte contemporanea. Ma niente paura per il bianco delle pareti. Infatti grazie al raggio L.A.S.E.R. TAG sarà possibile scrivere sulla facciata del museo e dare vita ad un laboratorio creativo con tracciati di luce. Mentre i murales prenderanno forma, l'auditorium del Mav ospiterà la musica di Capone&Bungt Bangt, Letti Sfatti&Patrizio Trampetti.

Il 22 gennaio è in programma un omaggio a Pier Paolo Pasolini con documentari di Roberta Torre, 'La notte quando e' morto Pasolini' e 'Itiburtino terzo', che hanno riscosso grande successo al Festival di Locarno. Nella galleria espositiva sarà allestita la mostra 'Una strategia del linciaggio e delle mistificazioni', sessanta pannelli attraverso i quali si racconta la storia della violenta persecuzione diffamatoria che Pasolini ha subito da una parte della stampa. Alla serata parteciperanno il filosofo Bruno Moroncini, il critico cinematografico Alberto Castellano, la regista Roberta Torra e i curatori della mostra Roberto Chiesi e Loris Lepri.

Prevista anche la partecipazione di Radio Siani. I giovani volontari della webradio anticamorra prepareranno puntate speciali in diretta dal Mav.

Per la Giornata della Memoria sono in programma tre giorni ricchi di emozioni. In scena in anteprima nazionale alle ore 20, 30, 'Nati colpevoli. I figli dei nazisti si raccontano', spettacolo teatrale, per la regia di Massimo Luconi, tratto dal romanzo di Peter Sichrovsky, con Gigi Savoia. Il 26 gennaio, alle 20.30, 'Lo sguardo obliquo', spettacolo teatrale, regia di Lello Serao, tratto da 'Il dolore' di Marguerite Duras, e ancora, 'La specie umana' di Robert Antelme. Il 27 gennaio 'Different trains', lo spettacolo-concerto scritto da Steve Reich, regia di Filippo Del Corno. La mattinata è invece dedicata ai giovanissimi, attraverso un programma riservato alle scuole: l'Olocausto sarà affrontato attraverso la proiezioni di film di Louis Malle e François Truffaut. Saranno, inoltre, esposte al MAV le installazioni concettuali 'I am' di Sabato Angiero e 'Die neue bewegung (Nuovo Movimento)' di Christian Leperino.

Il 28 gennaio per Wine&Foto, esposti gli scatti fotografici di Mario Spada, il fotografo di scena del film 'Gomorra'. Interverranno il magistrato, Raffaele Cantone, don Luigi Merola, presidente della fondazione "A voce d'è creature", il sindaco e presidente della fondazione Cives, Nino Daniele, Conchita Sannino, giornalista de La repubblica, Luciano Pignataro, giornalista de Il Mattino. Febbario sarà un mese dedicato ai bambini, con spettacoli e film mentre sul palcoscenico si alterneranno il Teatro dei Sensibili, il Teatro jazz. Dal 6 all'8 febbraio alle ore 10.30 il successo internazionale 'Siamo fragili, spariamo poesia', di Guido Ceronetti. La chiusura è affidata il 13 febbraio a "L'articolo femminile. Analisi illogica della carta stampata". L'evento consiste nella lettura di testi di Vittorio Zucconi, Conchita De Gregorio, Nando Dalla Chiesa, Giovanni Maria Bellu, Natalia Aspesi, Emanuela Audisio, Italo Calvino, Roberto Saviano...

«Dobbiamo rendere Ercolano attraente- ha commentato Ciro Cacciola- Vogliao spingere i napoletani a trascorrere una serata al Mav. Per far ciò bisogna superare una barriera, non legata alle infrastrutture, ma di natura psicologica». Concludendo la conferenza il direttore ha promesso che entro marzo sarà visitabile la nuova sezione per le terme e che entro tre mesi sarà attiva l'installazione in 3D dell'eruzione del Vesuvio.

Autore: Rachele Tarantino


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >