sei in Home > Paleontologia > News > Dettaglio News
26 Luglio 2006 PALEONTOLOGIA
ana.gr
Cranio di Mesopithecus dissotterrato a Chalkidiki
tempo di lettura previsto 2 min. circa

Il cranio raro e intatto di un Mesopithecus - più vicino allo sviluppo dell'uomo del simile Mesopithecus genus (ordine del primate) crania è stato portato alla luce in Grecia, sui pendii di una collina coperta di pini a Kryopigi, sulla penisola di Kassandra nel Chalkidiki, Grecia del Nord, durante lo scavo condotto da una squadra del Dipartimento di Geologia dell'Università Aristotelion di Tessalonica.

Secondo il professore di geologia Evangelia Tsoukala dell'università di Aristotelion, il cranio è un ritrovamento raro, databile a 5-7 milioni di anni fa (dal Tardo Miocene al Tardo Pliocene), giunto fino a noi attraverso i secoli grazie alla formazione dall´ischium - che si presenta talvolta durante il processo di fossilizzazione come due piccole pietre che formano una custodia naturale, o calco protettivo.

Il genere Mesopithecus appartiene alla famiglia di Cercopithecidae dell'ordine dei primati (sottordine Anthropoidea) il più alto ordine di mammiferi (divisione dei Mammalia) a significare la famiglia delle scimmie con le code. Il Mesopithecus, che raggiungeva 1.30 metri di l'altezza, era un mangiatore di piante e visse nell´era geologica del Turoliano (miocene superiore).

Il Mesopithecus ("scimmia di mezzo") è collegato morfologicamente alle ben note scimmie grigie dalla coda lunga del langur (Semnopithecus) esistenti ancora oggi in India.

Secondo il paleoantropologo Antonis Bartsiokas dell'università di Thrace, il cranio è uguale per formato a quello dell´estinto Homo Floresiensis ("uomo di Flores", la più piccola specie di essere umano mai scoperta, i cui resti sono stati trovati nel 2003 nella caverna di Liang Bua sull'isola indonesiana di Flores - la specie visse appena 18.000 anni fa, contemporaneamente agli esseri umani moderni).

Il reparto di geologia dell'università ricerca i fossili dell'età del Turoliano dal 1998, a seguito del ritrovamento casuale del dente fossile di un Hipparion, un cavallo preistorico con tre dita su ogni zoccolo, che raggiungeva un'altezza di appena 1.20 metri.

In precedenza i fossili di Mesopithecus in Grecia erano stati trovati vicino a Vathylakkos nella valle di Axios in Macedonia, vicino a Maramena nel bacino di Serres e nel Pikermi, Attica.


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >