sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
14 Febbraio 2009 ARCHEOLOGIA
La redazione di La Porta del Tempo
SAN VALENTINO E LA LEGGENDA DI SABINO E SERAPIA
tempo di lettura previsto 1 min. circa

Sabino, giovane centurione romano s'innamorò di Serapia, una ragazza di religione cristiana. Quando Sabino chiese in sposa Serapia, la famiglia di Serapia negò il suo assenso. I due giovani non sapendo come coronare il proprio amore, chiesero aiuto al loro Vescovo Valentino. Sabino, per amore di Serapia accettò di essere battezzato. Iniziarono allora i preparativi per festeggiare il battesimo di Sabino e le imminenti nozze. I due giovani trepidavano ed erano felici, ma una grave malattia colpì Serapia. La povera ragazza si ammalò di tisi e si aggravò fino ad essere vicina alla fine. Sabino, disperato, chiese a Valentino di essere battezzato al più presto e di unirlo in matrimonio con Serapia prima che lei morisse. Valentino, commosso, battezzò il giovane e lo unì in matrimonio al capezzale di Serapia. La leggenda vuole che quando Valentino alzò le mani al cielo per benedire la la loro unione, un improvviso sonno beatificante avvolgesse i due giovani per l'eternità.

Il finale, ai nostri occhi è piuttosto triste, ma è l'insegnamento che l'amore non può essere sconfitto da nulla, nemmeno alla morte.


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >