sei in Home > Paleontologia > News > Dettaglio News
18 Dicembre 2004 PALEONTOLOGIA
The Guardian
L´UOMO DELL´ERA GLACIALE AMAVA LA MUSICA
tempo di lettura previsto 2 min. circa

E´ meglio conosciuto per la sua abilità nella caccia, ma ora sembra che l´Uomo dell´Era Glaciale non si limitasse a catturare le prede era anche un appassionato di musica.

Gli archeologi tedeschi hanno scoperto uno dei più antichi strumenti musicali, un flauto di 35, 000 anni or sono, inciso dalla zanna di un mammut lanoso, ora estinto. E´ stato dissotterrato in una grotta presso le montagne di Swabian, nel sud-ovest della Germania, e rimesso insieme da 31 frammenti.

La sua scoperta suggerisce che l´uomo dell´Era Glaciale, che vagava attraverso l´Europa in tempi preistorici, avesse un precoce talento estetico, e che probabilmente scoprì la musica molto prima di quanto creduto in precedenza.

Il flauto consisteva di due differenti metà, probabilmente incollate insieme con resine di betulla. Gli scienziati non sanno chiarire se lo scopo del flauto fosse di puro intrattenimento o religioso.

"L´avorio era il materiale più bello disponibile allora", spiega Nicholas Conard, un archeologo della Tubingen University, alla rivista tedesca Frankfurter Allgemeine. "E´ un chiaro indizio che la musica fosse estremamente importante. Il flauto è un capolavoro di tecnica. Niente di simile dal Paleolitico era mai stata scoperta sinora."

L´archeologo Friedrich Seeberg, che ha ricostruito lo strumento, ha dichiarato di non avere dubbi che il flauto fosse usato circa 35, 000 anni or sono. Ma ammette che non dovesse essere facile suonarlo, in quanto recante solo tre fori identificabili.

Le montagne di Swabian hanno restituito ricchi ritrovamenti negli anni recenti, come figurine di avorio, ornamenti ed altri strumenti musicali.

Due flauti più piccoli creati da ossa di cigno erano stati trovati presso lo stesso sito.

Gli archeologi ritengono che gli umani si accampassero nell´area in inverno e primavera.

La grotta è una delle tante nella Valle dell´Ach, presso l´attuale Stoccarda.

L´Università ha dichiarato che il flauto sarà esposto in un museo di Stoccarda.


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >