sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
20 Marzo 2003 ARCHEOLOGIA
News2000.libero.it
Cuba: ritrovati insediamenti umanti di oltre 5.000 anni
tempo di lettura previsto 1 min. circa

L'AVANA - Nove insediamenti umani risalenti a più di 5mila anni fa sono venuti alla luce a Est di Cuba, nella regione del Mayarì. Ha annunciato la scoperta l'archeologa Elena Guarch, del ministero della scienza tecnologia e ambiente di Cuba, sottolineando l'importanza dei reperti restituiti dallo scavo, che consentono di precisare le fasi e le caratteristiche della presenza umana più antica dell'isola.

Il ritrovamento è avvenuto precisamente tra i fiumi Mayarì e Levisa, una regione che ha ospitato gli insediamenti delle società aborigene più antiche, che qui praticavano tecniche di agricoltura primordiale. Nella zona sono stati localizzati 55 punti archeologici risalenti alla fase paleolitica, quella del procacciamento del cibo con la caccia e la raccolta di frutti spontanei.

I due siti rinvenuti risalgono a un'età compresa tra i 5140 e i 9-11mila anni fa. A quell'epoca la glaciazione provocò l'emersione delle terre che formarono un istmo tra Cuba, la Florida e le Bahamas. Dalla terra ferma giunsero così flora, fauna continentale e uomini.


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >