sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
1 Gennaio 2003 ARCHEOLOGIA
Il Portale Sardo
Non sono dolmen ma tombe romane ad ortostati
tempo di lettura previsto 1 min. circa

Padru (Ss) - Nel sito di sito archeologico di Santu Miali si tirano le somme sui recenti scavi iniziati a Settembre del 2002: in primo luogo si è accertato che gli oltre 20 dolmen dei quali si era avuta notizia nei mesi scorsi sono tombe tardo romane ad ortostati, di una tipologia rara, e uniche sino ad ora in Sardegna. Si sono poi ritrovati i grandi resti di una villa rustica, sempre del periodo tardo romano, nelle vicinanze della chiesetta romanica di Santa Lucia.

Durante il restauro della chiesa di Santu Miali, dove ci fu il fortunato ritrovamento di centinaia di monete medioevali genovesi, sotto le fondamenta sono venute in luce una tomba romana di epoca precedente alla necropoli ad ortostati, e vicino a questa una tomba medioevale nella quale si trovava una custodia in pietra ancora integra, all' interno della quale vi erano delle ossa che secondo la leggenda dovrebbero essere proprio di Santu Miali, che si dice sia stato sepolto nel luogo dove poi fu edificata la chiesa. Le ossa sono ora sottoposte ad esami medico-scientifici che forniranno una dtazione ed importanti dati di tipo antropologico.


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >