sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
13 Gennaio 2002 ARCHEOLOGIA
pravda.ru
Cyborg preistorici e uomo moderno
tempo di lettura previsto 3 min. circa

Recentemente, un gruppo di genetisti tedeschi ed americani diretti dal professor Tabo dell'Università di Monaco di Baviera ha fatto una scoperta sensazionale. Il risultato è, che l'uomo di Neanderthal, che è stato considerato in posizione intermedia fra il pithecanthropus e l'essere umano moderno, non ha niente a che fare con la nostra genealogia.

Il professor Tabo ed i suoi colleghi hanno estratto l'elemento portante principale di eredità, DNA, dai resti di un uomo di Neanderthal di circa 30.000 anni. Quando l'antico DNA è stato confrontato con un frammento simile di un uomo contemporaneo, gli scienziati hanno visto che quell'uomo di Neanderthal non è un antenato dell'uomo moderno.

La scoperta fatta dai genetisti è stata confermata dagli antropologi Shmit e Tissen dalla Germania e dallo scienziato Stringer dalla Gran Bretagna. I Neanderthaliani hanno dominato l'Europa per 200.000 anni. Tuttavia, 40.000 anni fa, un nuovo concorrente è comparso sulla scena. Cro-Magnon forniti di un livello più elevato di intelletto e di migliori armi invadono dall'est. I Cro-Magnom uccidono la maggior parte dei Neanderthaliani e coloro che rimangono vivi fuggono in parti remote del pianeta. E' una lotta molto accesa come provano i numerosi luoghi di sepoltura degli uomini di Neanderthal con i crani spaccati e altre lesioni.

Gli scienziati hanno confrontato i dati ottenuti ed hanno concluso che non vi è correlazione fra gli antenati diretti dell'uomo moderno e i Neanderthaliani. Adesso l'umanità può ringraziare la scienza per il fatto che è stata privata dei suoi antenati. Se inaspettatamente una mummia non fosse stata scoperta, il problema dell'origine degli Homo Sapiens sarebbe ancora aperto.

La mummia non proviene da una tomba di faraoni; è stata scoperta in un blocco di ghiacci perenni in una zona montagnosa della Mongolia centrale nel 1995. Rimasta nel ghiaccio per quattromila anni la mummia aveva capelli lunghi e rossi che raggiungevano le spalle e estesi tatuaggi sugli avambracci.

La cosa particolarmente interessante è che si suppone che alcune delle interiora e parecchie parti del cervello siano state fatte con dei materiali artificiali sconosciuti. Può darsi che siano stati generati in modo graduale nel corso di operazioni molto complicate. Le operazioni sono state effettuate ad un livello più perfezionato di quelle odierne. Gli scienziati Justin Manners (U.S.A.) e Kent Jenning (Inghilterra) hanno studiato la mummia; affermano che la manipolazione chirurgica realizzata sulla mummia era destinata a generare un cyborg perfetto, in grado di effettuare osservazioni e raccogliere dati. Gli scienziati dicono che durante la sua vita, la mummia potrebbe essere stata un cyborg, una creatura fatta tramite una combinazione delle caratteristiche di un robot e un ominide. La definizione "ominide" denota un rappresentante della classe dei primati, cle include l'uomo fossile così come la gente contemporanea (da non confondersi con l'umanoide, un extraterrestre che somiglia in apparenza ad un essere umano).

Attualmente, non abbiamo dati scientifici che dimostrino che gli alieni vengano sulla Terra da altri pianeti. Tuttavia, la prima idea che viene in mente è quella di UFO provenienti dallo spazio. Se contiamo sulle molte dichiarazioni e sulle prove di UFO o di visite extraterrestri sulla terra, possiamo considerare il nostro pianeta come una colonia spaziale. Differenti centri spaziali sono qui molto attivi. Essi spediscono i loro robot, cyborgs e ominidi sulla terra per raccogliere informazioni e materiali, per effettuare esperimenti sugli esseri umani, comprese persino operazioni chirurgiche complesse. In molti casi, questi funzionamenti hanno provocato mutilazioni successivamente trattate come anomalie dai anatomo-patologhi e dagli archeologhi. Gli esperimenti evidentemente sono stati effettuati con lo scopo di generare nuove creature clonate. Questi fatti permettono ad alcuni di parlare dell'origine aliena degli Homo Sapiens.

Gli scienziati famosi, quali Tsiolkovsky e Valle, hanno rimarcato parecchie volte che l'uomo è prima di tutto un fenomeno dello spazio e solo dopo questo lo hanno menzionato come un fenomeno terrestre. Tutti questi fatti contraddicono la teoria ufficiale dell'origine dell'uomo la quale afferma che l'uomo proviene dalle scimmie. Tuttavia, sembra che questa nuova non tradizionale ipotesi sull'origine dell'uomo non sia poi così scioccante.


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >