sei in Home > Paleontologia > News > Dettaglio News
19 Settembre 2002 PALEONTOLOGIA
allAfrica.com
Nuova teoria sull´origine dell´Uomo
tempo di lettura previsto 1 min. circa

Il celebre geoscienziato ed eminente paleoantropologo Professor Michel Brunet ha sorpreso il suo pubblico di Port Harcourt quando ha svelato che "I Fossili dei probabili primi antenati dell´uomo moderno, datati a circa 7 milioni di anni or sono, sono stati scoperti presso l´area del Lago Chad, e vi è persino la possibilità che il primo uomo al mondo vivesse in Nigeria."

Il professor Brunet stava parlando nel corso di un convegno dedicato alle "Origini dell´uomo dalla teoria dell´Evoluzione", sponsorizzato dalla ELF Petroli Nigeriana.

Il Paleontologo ha liquidato le altre teorie che sostengono che la specie umana ebbe origine nell´Africa Orientale; e ha aggiunto che la sua scoperta, che precede di molto i fossili umani ritrovati in Sud Africa ed in Kenia, l´origine dell´uomo può essere ricondotta alla Regione del Sahel, della quale la Nigeria è parte.

Brunet aveva in passato espresso seri dubbi sulle precedenti teorie che dicevano che l´uomo fosse un diretto discendente della scimmia, sostenendo che le differenze nel DNA dell´uomo e dello scimpanzé è dell´1.6%.

"Il che" sostiene "dimostra che l´uomo è una creatura del tutto nuova e di origine indipendente".


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >