sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
13 Maggio 2010 ARCHEOLOGIA
aezio ilfattostorico.com
La Carlisle Romana: Luguvallium
tempo di lettura previsto 2 min. circa

Gli scavi condotti di fronte al castello di Carlisle, durati un decennio, hanno portato alla luce circa 80000 manufatti romani, tra cui una gran quantità di ceramiche, armi e, stranamente, resti di legno.

Secondo gli esperti la città, l´antica Luguvallium, è da classificarsi come uno dei più importanti insediamenti del nord dell´Inghilterra, al fianco di York, Chester e Newcastle.

In totale sono stati recuperati 2662 frammenti di ceramiche (incluse 442 scodelle celtiche), 536 monete Romane, 30250 frammenti di ossi animali, 11 punte di lancia, 32 punte di freccia, 21 spille, 9 pezzi di braccialetti, 10 forcine per capelli e 41 perline di vetro.

Ma sono i resti di legno e cuoio pali, scarpe e tende che hanno sorpreso gli archeologi. Il suolo umido ha preservato una serie di oggetti organici che normalmente non si conservano e che sono molto utili per ricostruire la vita del I-II secolo d.C.

L´archeologo John Zant, dell´Oxford Archaeology North, fa inoltre notare l´importanza di un tipo di armatura finora mai trovata nel Regno Unito: è fatta di piccole lamine di ferro (la lorica squamata?).

Si ritiene che il forte Romano venne costruito nel 72 o 73 d.C. e poteva ospitare circa 500 soldati.

Dalla documentazione archeologica sappiamo che si cacciavano regolarmente cervi, si mangiavano più montoni che agnelli e si giocava la versione Romana degli scacchi il Latrunculi dato che sono state pure trovate 12 pedine di vetro nere e bianche. Lamette, pettini e frammenti di specchio mostrano poi che i soldati cercarono di curare il loro aspetto.

Tim Padley, curatore dell´archeologia al Tullie House, dice: "Carlisle era un´importante città romana. Situata a nord di Chester, è l´unica città romana con uno status ufficiale civitas, cioè una città che aveva un consiglio. Era l´unica ad averlo nel nord ovest [dell'Inghilterra]".

Si crede che il sito venne utilizzato durante i Secoli bui (l´Alto medioevo, dal 476 al 1000), sebbene sia difficile capire cosa successe dato che nel 1092 Guglielmo II re d´Inghilterra costruì il primo castello medievale dentro al forte Romano.

Il materiale recuperato dagli scavi verrà messo in mostra al Tuille House Museum and Art Gallery del castello di Carlisle nel luglio 2011.

Qui il sito del Carlisle Millennium Project [http://www.carlislemillenniumdig.co.uk/]


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >