sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
6 Maggio 2010 ARCHEOLOGIA
Benjamin Radford The Christian Science Monitor
Riscoperta l'Arca di Noé
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 4 min. circa

Yeung Wing-Cheung dice di aver trovato, con una squadra dei Ministeri dell'Arca di Noè, i resti dell'Arca ad un'altitudine di 3.658 metri. Hanno girato all'interno della struttura e hanno preso campioni di legno che sono stati successivamente analizzati in Iran. Egli sostiene che il legno è stato datato al carbonio intorno al periodo reputato quello del diluvio di Noè, il che sarebbe notevole dato che il materiale organico si dovrebbe essere da tempo disintegrato nel corso degli ultimi 5.000 anni.

Yeung ha detto che è "99 per cento che è l'Arca di Noè, basata su resoconti storici, tra cui la Bibbia e le credenze locali del popolo della zona, così come la datazione al carbonio ".

Mentre la notizia del ritrovamento circola in tutto il mondo, una parte della storia di Yeung rimane vistosamente silenzio: è solo l'ultimo di una lunga fila di persone che affermano di aver trovato l'Arca di Noé, infatti, ci sono stati almeno una mezza dozzina di altri - e tutto ciò finanziato da organizzazioni cristiane - che hanno sostenuto la prova definitiva dell'Arca di Noè. Finora nessuna delle rivendicazioni si è rivelata essere vera.

Ci sono molti che ardentemente desiderano ritrovare le citazioni bibliche - quelli che credono che la prova degli avvenimenti della Bibbia deve essere ancora trovata - hanno speso le loro vite e le fortune cercando di convalidare scientificamente le loro credenze religiose.

Ci sono diversi motivi per cui le nuove richieste devono essere trattati con scetticismo. Ad esempio, Yeung si rifiuta di rivelare il luogo del ritrovamento ed è invece mantenere un segreto. Questo naturalmente è intrinsecamente non scientifica, perché la sostiene di essere provata, la prova deve essere presentata ad altri scienziati per il peer-review. Non ha neppure il legno presunto di 5.000 anni, stato reso disponibile per il test indipendenti.

Ricerca per l'arca

Vi è una lunga e ricca storia di reperti dell'Arca. Quasi 40 anni fa, Violet M. Cummings, autore di "Arca di Noè: favola o realtà?" (Creation-Science Research Center, 1973) ha affermato - senza prove - che l'Arca di Noè era stato trovato sul Monte Ararat. Secondo il libro il 1976 e il film "Alla ricerca dell'arca di Noè" (Scholastic Servizi Book) "vi è ora effettivo prove fotografiche che l'Arca di Noè esiste veramente .... Gli scienziati hanno utilizzato i satelliti, computer, macchine fotografiche e potente per individuare il esatta ubicazione dell'Arca sul monte. Ararat. " Ancora una volta, nessuna vera prova è stata offerta.

Per quanto riguarda il motivo MT. Ararat, che risale alla Genesi 8:4, che afferma "... e il diciassettesimo giorno del settimo mese l'arca si posò sui monti di Ararat."

Nel febbraio 1993 la CBS ha trasmesso un primetime speciale di due ore dal titolo "La scoperta incredibile di Arca di Noè" Ha incluso la testimonianza avvincente di un Jammal George, che non solo ha sostenuto di aver personalmente visto l'Arca di Ararat, ma recuperato un pezzo di esso. Purtroppo per i credenti, era tutto uno scherzo. Jammal fu poi rivelato come un attore che non ha mai pagato nemmeno stato in Turchia e il cui pezzo di Arca non era uno sconosciuto legno antico, ma moderno, invece di pino impregnato in salsa di soia.

Nel marzo 2006, un team di ricercatori hanno trovato una formazione rocciosa sul Monte Ararat che potrebbe assomigliare ad un enorme arca, quasi coperto di ghiaccio. Piccolo è venuto di tale affermazione. Ma pochi mesi dopo, in giugno, un gruppo di archeologi della Bibbia Archeologia di ricerca ed esplorazione (BASE) Institute, un'organizzazione cristiana, formazione rocciosa trovato ancora un altro che potrebbe essere Arca di Noè Questa volta l'Arca è stato "trovato" non in Ararat ma a 13.000 piedi (3.962 metri) nelle montagne Elburz dell'Iran.

"Non riesco a immaginare che cosa potrebbe essere se non è l'Arca", ha detto un membro del team Arch Bonnema. Hanno riportato pezzi di pietra che sostengono possono essere travi di legno pietrificato, così come filmati video delle scogliere rocciose. Ancora una volta la prova non ha dato l'hype.

Yeung Adesso presenta al mondo le sue fotografie e videocassette; e il ciclo ricomincia. Le sue affermazioni possono essere vere, ma dovranno confrontarsi con la scienza, non la speculazione e il segreto, se vuole che il mondo gli creda.


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >