sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
29 Aprile 2010 ARCHEOLOGIA
aezio ilfattostorico.com
I cerchi e le file di pietre del Dartmoor
tempo di lettura previsto 1 min. circa

Le impressionanti similitudini tra i circa 80 cerchi e file di pietre disseminati sull´altopiano di Dartmoor (contea di Devon, Inghilterra) e Stonehenge, 180 km a est, suggeriscono che questi monumenti potrebbero essere opera dello stesso "popolo".

La fila di nove pietre su Cut Hill venne scoperta nel 2004 dall´archeologo Tom Greeves su una delle più alte e remote colline del parco nazionale di Dartmoor.

Ralph Fyfe, dell´Università di Plymouth, e Tom Greeves hanno datato al carbonio la torba che circonda le pietre.

Il loro studio pubblicato su Antiquity indica che almeno una delle pietre cadde per terra o venne fatta cadere dell´uomo tra il 3600 e il 3440 a.C. circa; un´altra cadde invece tra il 3350 e il 3100 a.C.

Ciò è una sorpresa poiché, in seguito alla datazione dei manufatti trovati vicino, si pensava che i monumenti di Dartmoor come Cut Hill e Stall Moor risalissero all´Età del Bronzo (2100-1600 a.C. circa).

Fyfe suggerisce che Cut Hill risalga al Neolitico, lo stesso periodo di costruzione di Stonehenge.

Diversamente da quest´ultima, però, le pietre di Cut Hill giacciono stese sul suolo, parallele l´una all´altra e distanziate tra i 19 e i 34.5 metri.

Sebbene alcuni indizi suggeriscano che almeno una delle pietre stette eretta in qualche momento, la regolarità dell´attuale disposizione rende probabile l´idea che le pietre vennero deliberatamente poste per terra, dice Greeves.

Inoltre, l´allineamento delle pietre con i solstizi d´estate e d´inverno sembra identica a quello di Stonehenge, Newgrange in Irlanda e Maes Howe (o Maeshowe) in Scozia. "Potrebbe essere una coincidenza, ma è impressionante", dice l´archeologo Mike Pitts, che parla di Dartmoor sull´ultimo numero della sua rivista British Archaeology.