sei in Home > Paleontologia > News > Dettaglio News
24 Febbraio 2010 PALEONTOLOGIA
aezio ilfattostorico.com
Bistecche di 2.5 milioni di anni fa
FOTOGALLERY
I ricercatori Bienvenido Martinez-Navarro (a sinistra) e Francisco Landucci, dietro al teschio ricomposto (Bienvenido Martinez-Navarro)
tempo di lettura previsto 1 min. circa

In Eritrea è stata scoperta una nuova specie di toro datata a 2.5 milioni di anni fa.

Sebbene non ci siano prove che venissero allevati, i ´bovini primitivi´ condividevano lo stesso paesaggio degli ´uomini primitivi´ e, dicono i ricercatori, certamente finivano nel menu di questi ultimi.

Il fossile rinvenuto è un teschio con enormi corna che appartiene al genere bovino Bos. È stato trovato in un sito insieme a resti umani.

La nuova specie di Bos, soprannominata Bos buiaensis, ha caratteristiche sia di specie precedenti che successive di Bos.

È una sorta di anello mancante: "Il punto più importante è che questo Bos collega i Bos africani (gli antenati) con i tori eurasiatici [moderni]", e così conferma la lunga e ininterrotta coesistenza di uomini e bovini dall´alba dei tempi, dice il paleontologo Bienvenido Martinez-Navarro.

L´antropologa Sandra Olsen fa notare che alcuni ricercatori potrebbero essere in disaccordo con certi dettagli dell´albero genealogico dei bovini descritto da Martinez e colleghi, ma complessivamente le sue conclusioni sembrano tornare: "In un modo o nell´altro, gli ominidi sono collegati a queste creature".

La ricerca è stata pubblicata sul Quaternary International.


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >