sei in Home > Scienza > News > Dettaglio News
27 Gennaio 2010 SCIENZA
Kevin McCaney gnc.com
Google Earth consente una scoperta archeologica, ma che cosa è successo ultimamente?
tempo di lettura previsto 1 min. circa

Dalla prossima Terra di Mezzo. Google Earth è stato inserito in tante applicazioni di uso pubblico, che sembra essere ormai diventata essa stessa un'indispensabile istituzione. E come con le istituzioni di governo, la gente trova sempre qualcosa di cui lamentarsi.

Un team di archeologi che pubblica nel giornale Antiquity recentemente ha segnalato un significativo ritrovamento - oltre 200 strutture geometriche, di grandi dimensioni, forse antiche di circa 1.700 anni, in Amazzonia, ed ha ipotizzato che, forse, il leggendario El Dorado non fosse un mito, dopo tutto. Si stima che l'area che hanno trovato potrebbe avere contenuto 60.000 persone ed è solo il 10 per cento di quello che c'è tutto intorno.

E qui sta il problema: I membri del team hanno presentato le loro scoperte studiando le immagini via satellite tramite Google Earth e sembravano pensare che questo servizio gratuito potuto fare meglio, quando si sono lamentati per "la scarsa copertura che Google Earth fornisce per le aree non urbane". Non importa che essi siano stati in grado di accedere da lontano e trovare eventuali prove di un popolo perso che ha fondato la civiltà che era stata cercata, senza successo, per secoli. La loro questione diventa: quando ci daranno la ripresa a livello di terra, El Dorado Street View?

Per correttezza, gli archeologi non si lamentavano tanto a deplorare i limiti delle loro risorse. Tuttavia, la loro dichiarazione, insieme al progetto stesso, dimostra quanto velocemente si può fare affidamento su tecnologie innovative. Cinque anni fa, Google Earth non esisteva, almeno non nella sua forma attuale. Ora è dato per scontato - come qualsiasi altra istituzione.


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >