sei in Home > Archeologia > News > Dettaglio News
23 Dicembre 2009 ARCHEOLOGIA
BRUNO MATTIA GALLO Gialli.it
Cuba, ritrovati nuovi resti della mitica Atlantide?
FOTOGALLERY
tempo di lettura previsto 2 min. circa

La mitica Atlantide ha avuto, nel corso dei secoli, molti "scopritori". Il primo fu Platone che la individuò nell´oceano atlantico dopo le colonne d´Ercole. La terra smarrita, sarebbe stata sovrana nell´Africa settentrionale e sul mediterraneo. Uno spaventoso cataclisma ne avrebbe decretato la fine (Diluvio cristiano?). Eratostene ed Erotodo la collocarono dopo lo stretto di Sicilia, ma per non sbagliare, non esclusero nemmeno la possibilità che si fosse inabissata al largo della Sardegna. Altri come Hapgood e Hancock, senza troppe prove scientifiche, posizionarono Atlantide, tramite la mappa di Piri Reis, nell´estremo sud, fra l´America meridionale e l´Antartide. Madame Blavatsky la ribattezzò Lemuria, e ritenne potesse trovarsi tra il Madagascar e l´india.

Le ipotesi sull´esatta ubicazione del continente Atlantide è di fatto ancora un mistero. Negli ultimi anni, però, numerose scoperte sono state fatte vicino l´isola di Cuba nei Caraibi. Nelle vicinanze della penisola di Guanahacaibbes a circa 800 metri di profondità è stato scoperto un vulcano inerte. Sulle pendici del cono eruttivo, in un area di 20 km quadrati, sono state rinvenute delle costruzioni a pianta regolare. Nelle vicinanze è stato scoperto anche un reticolo stradale con caratteristiche mesoamericane. Secondo la Zelitsky questi ritrovamenti del 2001 proverebbero l´esistenza, non di Atlantide, ma di una cultura minoica conosciuta con il nome Luwiani. A sostenere la sua tesi ci sarebbe la similitudine tra alcune scritture scoperte nelle caverne sommerse e la scrittura lineare detta "C" e usata dalle culture minoiche della Anatolia al tempo dei Troiani.

Il ritrovamento di questa nuova città sommersa (di cui si dispongono anche le prime fotografie) apre la strada a nuove ipotesi. Addirittura si potrebbe immaginare che i resti prediluviani possano essere originari di altre mondi. Le prime immagini fanno supporre che i resti delle piramidi e i massi individuati siano manufatti umani. Poche fotografie per tentare di squarciare un velo di mistero che da secoli avvolge l´esistenza di Atlantide. E´ scattata, immediatamente, la ricerca di fondi per organizzare spedizioni. Nuovi studi, per tentare una buona volta di assegnare delle coordinate geografiche certe ad una leggenda chiamata Atlantide.

Per una galleria esauriente: http://www.heralddeparis.com/more-from-caribbean-site-new-detail-images-just-released/65927


Nessun evento in programma

Vai calendario eventi completo >